NBA Awards, dalle parole di Monty alle lacrime di Russ: tutti i premi della notte

È volata via in un baleno la prima notte degli NBA Awards. La conduzione di Drake, gli sketch con Draymond Green e Shaquille O’Neal, le lacrime di Russell Westbrook che conquista il trofeo di MVP della stagione regolare e la vis comica sempre forte di una leggenda come Bill Russell.
La prima edizione per gli NBA Awards, però, è stata anche l’occasione per ricordare momenti più belli della stagione ormai conclusa e per salutare Craig Sager con un premio in suo onore.

Di seguito, tutti i premi della serata:

 

MVP : Russell Westbrook (Thunder)

Rookie of the year: Malcolm Brogdon (Bucks)

Sixth man of the year: Eric Gordon (Rockets)

Coach of the year: Mike D’Antoni (Rockets)

MIP: Giannis Antetokounmpo (Bucks)

Defensive Player of the year: Draymond Green (Warriors)

 

Best Teammate: Dirk Nowitzki (Mavericks)

Assist of the year: Steph Curry-Draymond Green (Warriors)

Block of the year: Kawhi Leonard (Spurs)

Dunk of the year: Victor Oladipo (Thunder)

Sportsmanship Award: Kemba Walker (Hornets)

Executive of the year: Bob Myers (Warriors)

Game Winner of the year: Russell Westbrook (Thunder vs Nuggets)

Performance of the year: Klay Thompson (60 punti realizzati, Warriors)

Best Playoff Moment: Kevin Durant (Warriors vs Cavaliers)

Sager Strong Award: Monty Williams

Lifetime Achievement: Bill Russell

 

 

 

Commenta
(Visited 62 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Arpaia Napoletano classe ’91, da sempre malato di NBA. Giurista e pubblicista, crede in un solo Dio: Rasheed Wallace. Tutto il resto è Jordan. Fondatore di NBA24.it.