Via alla Free Agency: George resta ad OKC. Belinelli torna agli Spurs

Marco Belinelli
Fonte: screenshot Sky Sport

Le prime ore di free Agency hanno già dato un discreto risultato. Non tutto ruota intorno a LeBron James. L’asso di Akron, ormai fuori dal contratto con i Cleveland Cavaliers, è sbarcato a Los Angeles nelle ultime ore di ieri, ma solo per vacanza. Tra un relax e l’altro, però, sarà anche il tempo di decidere dove giocherà il prossimo anno dopo aver rinunciato ai 36 milioni previsti dall’ultimo anno di contratto con Cleveland.

Di certo non giocherà a LA sponda Lakers Paul George. Il ragazzo resta a OKC dopo i tentennamenti delle ultime ore, probabilmente convinto da Russell Westbrook. A convincerlo, però, anche il quadriennale di 137 milioni di dollari accordato con Presti, GM dei Thunder che ha sbaragliato la concorrenza. A casa ci resta anche Chris Paul. Il playmaker classe 1985 ha allungato il suo rapporto con i Rockets di Houston con un accordo pauroso: 160 milioni di dollari nei prossimi 4 anni per l’ex NO e Clippers.

Un pizzico d’Italia anche nella notte di Free Agency. Marco Belinelli saluta Philadelphia e si accasa nuovamente a San Antonio. In Texas il Beli ci era già passato lasciando il segno, oggi ritrova Popovich e l’anello vinto in neroargento con un biennale da 12 milioni complessivi. Accordo annuale per gli speroni con Rudy Gay, che il prossimo anno resta in Texas e guadagnerà 10 milioni. Colpo a sorpresa per i Phoenix Suns. La franchigia che si è assicurata i servizi dell’ultima prima scelta al Draft DeAndre Ayton ha messo sotto contratto il Free Agent Trevor Ariza, che lascia Houston e firma un contratto annuale a 15 milioni di dollari.

Nell’attesa di LbJ, i Lakers provano a capire chi potrebbe accompagnare il King di Akron il prossimo anno in giallognola. Il primo tassello ora sembra essere DeMarcus Cousins, il centro dei Pelicans ancora ai box che non ha il futuro certo a New Orleans. Permanenza a Minneapolis quasi certa, invece, per Derrick Rose. Per l’ex Chicago i Timberwolves sarebbero disposti ad offrire un nuovo accordo annuale. Nel frattempo, Kevin Durant conferma la permanenza ai Golden State Warriors con cui ha vinto gli ultimi due anelli: biennale (con opzione per il terzo anno= da oltre 60 milioni di dollari.

Commenta
(Visited 9 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Arpaia Napoletano classe ’91, da sempre malato di NBA. Giurista e pubblicista, crede in un solo Dio: Rasheed Wallace. Tutto il resto è Jordan. Fondatore di NBA24.it.