Antetokounmpo MVP, Morant miglior rookie: tutti i premi individuali a Natale

NBA al primo giro di boa della stagione con le sempre attese sfide di Natale che faranno da antipasto alla seconda parte di regular season e soprattutto ai playoff. In attesa dello spettacolo dell’NBA Christmas Day, la redazione di NBA24.it vi offre tutti i premi individuali di questi primi mesi di stagione regolare.

MIGLIOR SQUADRA – Milwaukee Bucks: pochi dubbi a riguardo, che sono diminuiti fino allo zero dopo lo scontro diretto con i Los Angeles Lakers. Con il record di ben 27 vittorie e solo 4 sconfitte, la franchigia del Wisconsin si è ampiamente dimostrata la più solida e continua finora.

MVP (Most Valuable Player) – Giannis Antetokounmpo: questi primi mesi somigliano ‘sinistramente’ per James Harden alla passata stagione. Il ‘Barba’ macina punti e record individuali, ma la continua crescita e i numeri del greco e dei suoi Bucks si fanno ancora preferire.

ROTY (Rookie Of The Year) – Ja Morant: complice l’infortunio che sta tenendo Zion Williamson lontano dal parquet e l’ennesima stagione da incubo dei New York Knicks di R.J. Barrett, la seconda scelta assoluta dei Memphis Grizzlies si è presa la scena a suon di prestazioni subito convincenti e giocate spettacolari. Prospetto tutto da vedere.

DPOY (Difensive Player Of the Year) – Anthony Davis: la sua aggiunta sotto canestro si è fatta subito sentire in casa Los Angeles Lakers. È il secondo miglior stoppatore della lega e tra le svolte stagionali dei gialloviola c’è senza dubbio proprio la difesa.

MIP (Most Improved Player) – Luka Doncic: nessun bisogno di presentazioni. Essere già in corsa per il premio di MVP al secondo anno di NBA non può che renderlo il giocatore più migliorato. Ma non si tratta di certo di una sorpresa, sia chiaro.

SESTO UOMO (Sixth Man of the Year) – Dennis Schroder: un po’ come per LeBron James con l’MVP, il premio di sesto uomo andrebbe ‘di default’ a Lou Williams o al suo compagno Montrezl Harrell, entrambi fattori decisivi per i Los Angeles Clippers. Abbiamo così deciso di premiare il tedesco degli Oklahoma City Thunder, fresco giocatore della settimana ad Ovest e trascinatore dalla panchina della squadra di Gallinari e coach Donovan reduce da sette successi nelle ultime nove gare disputate.

COTY (Coach Of The Year) – Mike Budenholzer: anche in questo caso non ci sono dubbi per il grande artefice dei Milwaukee Bucks. Ad oggi la sua squadra non ha ancora mostrato punti deboli.

Commenta
(Visited 110 times, 1 visits today)

About The Author

Enrico Pecci Classe '96, proveniente da quel favoloso luogo chiamato Marche (provare per credere), studente di Scienze della Comunicazione ed appassionato di calcio quanto di basket. Collaboratore per nba24.it, sognando un futuro in cui scrivere di sport sia un lavoro oltre che una passione.