Troppo Antetokounmpo per gli Spurs, i Grizzlies travolgono i Clippers. Vince ancora OKC

Ben undici le gare disputate nella notte NBA. Nulla da fare per i San Antonio Spurs contro i Milwaukee Bucks di un Giannis Antetokounmpo da 32 punti in 29 minuti. Sono 7 punti a referto con 3 rimbalzi e 3 assist in 19 minuti in uscita dalla panchina per Marco Belinelli. Spettacolo a Dallas tra Mavs e Hornets: a spuntarla è Charlotte all’overtime nonostante l’ennesima tripla doppia stagionale di Luka Doncic, che chiude con 39 punti, 12 rimbalzi e 10 assist ma diversi errori costati cari ai suoi nel finale. Decisivi per gli Hornets i 29 punti con 10/15 dal campo e 5/8 da tre di Terry Rozier e i 27 e 13 assist di Devonte Graham.

Continuano a vincere gli Oklahoma City Thunder di Danilo Gallinari (19 punti con 5/11 da tre, 5 rimbalzi e 3 assist), al quinto successo in fila sul campo dei Cleveland Cavaliers. Washington sorprende Denver grazie al massimo in carriera da 32 punti di Ish Smith, così come Atlanta contro Indiana (41 punti di uno scatenato Trae Young). Vincono anche Raptors, Celtics e Jazz e colpi esterni di Pistons e Pelicans (Melli ancora escluso) sui campi di Warriors e Kings. Infine, i Memphis Grizzlies travolgono dei Los Angeles Clippers privi di Paul George e Patrick Beverley: 27 punti per Jae Crowder, 24 per Jaren Jackson Jr., 22 a testa per Ja Morant e Dillon Brooks. Ecco tutti i risultati della notte:

MILWAUKEE BUCKS-SAN ANTONIO SPURS 127-118

DALLAS MAVERICKS-CHARLOTTE HORNETS 120-123 OT

CLEVELAND CAVALIERS-OKLAHOMA CITY THUNDER 106-121

CHICAGO BULLS-BOSTON CELTICS 104-111

BROOKLYN NETS-TORONTO RAPTORS 102-121

LOS ANGELES CLIPPERS-MEMPHIS GRIZZLIES 114-140

WASHINGTON WIZARDS-DENVER NUGGETS 128-114

ATLANTA HAWKS-INDIANA PACERS 116-111

ORLANDO MAGIC-UTAH JAZZ 96-109

GOLDEN STATE WARRIORS-DETROIT PISTONS 104-111

SACRAMENTO KINGS-NEW ORLEANS PELICANS 115-117

Commenta
(Visited 23 times, 1 visits today)

About The Author

Enrico Pecci Classe '96, proveniente da quel favoloso luogo chiamato Marche (provare per credere), studente di Scienze della Comunicazione ed appassionato di calcio quanto di basket. Collaboratore per nba24.it, sognando un futuro in cui scrivere di sport sia un lavoro oltre che una passione.