Boston passa al MSG, Nuggets show contro i Rockets, bene Thunder e Jazz

Cinque partite nel venerdì sera di NBA fra cui spiccava senza dubbio la sfida d’alta quota fra Denver Nuggets e Houston Rockets con i padroni di casa che vincono 136-122 agganciando i Golden State Warriors in testa alla Western Conference con 36 vinte e solamente 15 perse. Decisivi per Denver i 35 punti di un superlativo Beasley ai quali si accompagnano i 31 punti e 13 rimbalzi del solito Jokic, tra le fila texane non bastano i 30 di Harden a rimettere in piedi una partita già compromessa nella seconda frazione di gioco in cui la franchigia del Colorado ha scavato il solco decisivo in termini di punteggio ed inerzia grazie ad un significativo parziale di 48-28. Successo esterno invece per i Boston Celtics che si impongono agevolmente al Madison Square Garden contro i Knicks padroni di casa 99-113 senza troppi patemi dopo aver condotto la gara praticamente dal primo all’ultimo minuto di gioco: New York cade sotto i colpi di Irving, autore di 23 punti e 10 rimbalzi finali, senza mettere praticamente mai il naso avanti nel corso della sfida. Altro successo esterno anche per gli Oklahoma City Thunder in quel di Miami (1o2-118 sugli Heat) ed altra tripla doppia per Russell Westbrook (14 pt, 12 reb, 14 ast) che fa eco alla superba prestazione di un Paul George sempre più decisivo con 43 punti finali che permettono ai suoi di non soffrire più del dovuto contro Whiteside e compagni. Importanti vittorie casalinghe infine sia per gli Utah Jazz, che si sbarazzano nel secondo tempo degli Atlanta Hawks 128-112 mandando in doppia cifra ben sette giocatori, sia per gli Charlotte Hornets, che guidati dai 23 di Kemba Walker metton la freccia solo nell’ultima frazione e superano 100-92 i Memphis Grizzlies.

BOSTON CELTICS @NEW YORK KNICKS 113-99

HOUSTON ROCKETS @DENVER NUGGETS 122-136

OKLAHOMA CITY THUNDER @MIAMI HEAT 118-102

ATLANTA HAWKS @UTAH JAZZ 112-128

MEMPHIS GRIZZLIES @CHARLOTTE HORNETS 92-100

Commenta
(Visited 13 times, 1 visits today)

About The Author

Andrea Amato Studente di sociologia, giocatore di pallacanestro, napoletano dalla testa ai piedi ed innamorato dello sport più bello del mondo dal 1994. Devoto a Pete Maravich, ai San Antonio Spurs e alla pizza.