BULLS @ BUCKS - Gara 3: Non basta una grande prova a Milwaukee. Un super Rose porta Chicago sul 3-0

Dopo due emozionanti ma decisi episodi, la serie tra Chicago Bulls e Milwaukee Bucks si sposta in Wisconsin, con i padroni di casa che alla prima uscita dei Playoff al Bradley Center sono sotto 2-0 dopo le prime due sconfitte nella Windy City.
Serve un doppio overtime ai ragazzi di Thibodeau, ma i Bulls riescono comunque a far loro la gara, una gara emozionante, lunga, incerta, ma che, visto il finale, potrebbe essere già la parola fine sull’intero primo turno.

Partenza sprint per entrambe le squadre; i padroni di casa vogliono far ovviamente bella figura davanti al pubblico amico, e Antetokounmpo e Middleton tengono subito fede alle attese, ma dall’altra parte i Bulls non sono da meno e il primo quarto dà più spazio agli attacchi che alle difese. Risultato: 27-27 dopo i primi 12′ di gioco che fanno capire quanto equilibrio ci sarà in tutta la gara.
Nel secondo quarto un parziale di 14-4 porta i Bucks sul +18, con le triple di Dudley ad ammazzare i Tori e ad allungare per i padroni di casa. Sul finire della seconda frazione, però, comincia la gara di Derrick Rose, con il playmaker di Chicago che riavvicina i suoi già prima dell’intervallo lungo.

E al rientro in campo, sarà proprio DRose a cambiare le carte in tavola: il numero 1 degli ospiti chiuderà il match con 34 punti (12/23 dal campo e 5/9 da tre) e sarà autentico mattatore della seconda parte di gara.
Chicago, che già aveva riavvicinato i Bucks nel terzo quarto, a cavallo tra le ultime due frazioni compie anche il sorpasso decisivo, volando fino alla doppia cifra di vantaggio.
Ma ancora una volta la gara non è vicina, perché in cattedra ci salgono Carter-Williams e soprattutto Middleton, che risalgono la china e a 10” dal termine compiono addirittura il controsorpasso sul 95-94.
Rose va a prendersi il fallo e dalla lunetta fa solo 1/2 a 5” dalla fine; l’ultimo tiro dei padroni di casa, però, non ha buon fine, e allora ecco spalancarsi le porte del supplementare.

Il primo testimonia tutto il freno a mano tirato delle due squadre: finisce 6-6 con entrambe che sbagliano il potenziale tiro della vittoria – Rose da una parte, Mayo dall’altra -, e si va al secondo supplementare.
A deciderlo è la coppia più esperta sul parquet, quella formata da Rose e Gasol – lo spagnolo porta a casa un’altra doppia-doppia da 17 e 14 rimbalzi -, che vanno via decisi a prendersi l’allungo finale, quello decisivo, che porta Chicago sul 3-0 nella serie e ad un passo dal secondo turno.

CHICAGO – Dunleavy 12, Gasol 17 e 14 reb, Noah 2 e 12 reb, Butler 24, Rose 34, Snell 16, Gibson 6, Hinrich, Brooks 2.
MILWAUKEE – Antetokounmpo 25, Ilyasova 7, Pachulia 2, Middleton 18, Carter-Williams 19, Henson 15, Dudley 11, Mayo 8, Bayless 1.

 

 

 

 

 

 

 

 

Commenta
(Visited 14 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Arpaia Napoletano classe ’91, da sempre malato di NBA. Giurista e pubblicista, crede in un solo Dio: Rasheed Wallace. Tutto il resto è Jordan. Fondatore di NBA24.it.