Problemi per i Bulls, si ferma LaVine

Non è stata certo una notte indimenticabile per i Chicago Bulls. La franchigia dell’Illinois ha incassato davanti ai propri tifosi una netta sconfitta contro i Golden State Warriors per 96-138, ma a far tremare coach Billy Donovan è l’infortunio della star Zach LaVine.

Il prodotto di UCLA ha abbandonato il campo nel primo quarto per via di un infortunio al ginocchio sinistro, lo stesso in cui nel 2017 si ruppe il legamento crociato. Secondo quanto riportato da ESPN filtra un cauto ottimismo sulle sue condizioni in quanto il giocatore è stato capace di uscire dal campo sulle sue gambe, ma lo staff medico dei Bulls lo sottoporrà ugualmente ad una risonanza magnetica mentre Donovan ha annunciato che in via precauzionale non intende utilizzarlo nei prossimi due match contro i Boston Celtics e i Memphis Grizzlies.

LaVine sta disputando una delle sue migliori stagioni in carriera registrando medie di 25.6 punti, 4.6 rimbalzi e 4.3 assist, tirando con il 41% da oltre l’arco. Chicago è attualmente capolista ad est con 27 vittorie e 13 sconfitte, il quinto miglior record della lega dopo quelli di Suns, Warriors, Grizzlies e Jazz.

Commenta
(Visited 9 times, 1 visits today)

About The Author

Massimo Furlani Nato a Trento nel 1998, laureato in Studi Internazionali e aspirante giornalista. Malato del basket tanto italiano quanto americano, Dwyane Wade e Steve Nash gli idoli.