Kemba Walker si scontra con Ojeleye e lascia il campo in barella. Apprensione in casa Celtics

Attimi di grande tensione stanotte, al Pepsi Center di Denver, dove i Nuggets ospitavano i Boston Celtics (match vinto dai padroni di casa 92-96). A 3’18” da fine secondo quarto, sul punteggio di 30-36 Nuggets, nel contendere un pallone vagante nella propria area Kemba Walker finisce pesantemente contro Semi Ojeleye. Un impatto duro e pericoloso, soprattutto perché avvenuto a testa bassa contro il corpo del compagno di squadra.

Walker finisce subito sul parquet, restando immobile in posizione fetale. La panchina dei Celtics chiama subito time-out e le cure all’ex Hornets sono immediate. Una volta immobilizzato con grande attenzione nella zona del collo, il 29enne nativo del Bronx, New York, ha lasciato il campo in barella, tra gli applausi d’incoraggiamento del pubblico di casa.

Nell’immediato post-partita i Celtics hanno fatto sapere che il giocatore presentava i sintomi della concussion (commozione cerebrale) ed è stato subito trasportato in ospedale per accertamenti. Come spiegato poi da coach Stevens, fortunatamente, gli esami ai quali Walker si è sottoposto hanno dato esito negativo, non mostrando infortuni di sorta, al punto che è stato dimesso ed è potuto tornare dai compagni in albergo. Il #8 verrà rivalutato nella giornata di oggi, una volta che la squadra sarà tornata a Boston, e verranno decisi i tempi di recupero (che non dovrebbero essere lunghi).

Commenta
(Visited 51 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.