Charlotte Hornets @ Utah Jazz 73-102: disastro Hornets e i Jazz ne approfittano

CHARLOTTE HORNETS @ UTAH JAZZ 73-102

A causa di una prestazione orribile dal punto di vista offensivo (36.8 % dal campo frutto di un disastroso 25/68 al tiro), gli Hornets tornano da Salt Lake City con una pesante sconfitta. Nessun problema, di contro, per gli Utah Jazz, che colgono la vittoria stagionale numero 20. Dopo un primo quarto equilibrato (18-18), i padroni di casa iniziano a scavare il solco decisivo già nei secondi 12 minuti di gioco, con Rodney Hood (top scorer di serata a quota 24) a fare la parte del leone: all’intervallo lungo è già +12 Jazz (21-43). Agli Hornets non va nemmeno bene dal punto di vista della salute, visto che, sul finire di terzo quarto, Jeremy Lin è costretto ad abbandonare il campo per un colpo alla caviglia. Con il taiwanese se ne vanno anche le residue speranze degli ospiti per rientare in partita, con Utah abile e cinica nel sigillare la W con un paio di giocate di Hayward (22 punti, alla fine, per lui): 73-102 il finale da Salt Lake City.

CHARLOTTE HORNETS: Hairston e Lin 4, Williams e Hawes 9, Batum 6 (10 rimb.), Walker 15, Kaminsky 8, Daniels 5, Roberts 13;

UTAH JAZZ: Hayward 22, Gobert 6 (12 rimb.), Hood 24, Johnson 10, Burke 11, Booker 8, Ingles 3, Whitey 2, Green 4.

 

Commenta
(Visited 7 times, 1 visits today)

About The Author

Claudio Pellecchia Napoletano classe ’87, giornalista sportivo e laureato in Giurisprudenza, ammesso che le due cose possano coesistere. Folgorato sulla via di Federico Buffa, intende divulgare il verbo della palla spicchi perché, come disse qualcuno, “lei non mente mai”. Scrive anche di calcio su Rivista Undici.