Cleveland Cavaliers @ Indiana Pacers 95-97: altra notte di ordinaria follia per LeBron e compagni

Suicidio perfetto dei Cleveland Cavaliers sul parquet degli Indiana Pacers con i padroni di casa capaci di recuperare dal -22


Non c’è pace per i Cleveland Cavaliers: dopo le sonore sconfitte rimediate con Timberwolves e Raptors ne arriva un’altra, questa volta di misura, ma non per questo meno dolorosa, anzi.

I Cavs si arrendono agli Indiana Pacers con il punteggio finale di 97-95 al termine di un match più che indirizzato nella prima frazione e poi letteralmente consegnato ad Oladipo e soci.

Il primo quarto di gioco è un monologo della franchigia dell’Ohio che difende forte e corre il campo alla massima velocità.

I Pacers non riescono a trovare la via del ferro e realizzano appena 12 punti in altrettanti minuti di gioco; gli ospiti, al contrario, sono una macchina inarrestabile e con 34 punti scavano il gap che ai più pare già quello decisivo.

LeBron e Love, rispettivamente autori di 27 e 21 punti, comandano le operazioni ed Indiana sembra poter opporre ben poca presenza difensiva e fisicità.

Ma i giochi non sono fatti: il secondo quarto, infatti, vede la reazione dei padroni di casa che si aggrappano ai canestri di un positivissimo Sabonis (12+15) e del funambolico Darren Collison che, in penetrazione, mette in grossa difficoltà i difensori in maglia Cavs.

Cleveland inizia a perdere un numero consistente di palloni ma, malgrado tutto, chiude avanti all’intervallo lungo 58-44.

Il terzo quarto è quello della svolta: i Cavs, ancora una volta, non escono praticamente dagli spogliatoi e si consegnano inermi alla foga offensiva dei Pacers che trovano giocate importanti da Lance Stephenson.

Coach Lue chiama timeout ma serve a poco: il quarto si chiude sul parziale di 32-16 in favore di Indiana con l’inerzia del match totalmente ribaltata.

Finale in volata: a due minuti e quattordici secondi dal termine della gara con Cleveland avanti 93-95 Oladipo si inventa una tripla dal livello di difficoltà indicibile molto simile a quella che aveva deciso l’ultimo scontro diretto tra le due franchigie.

L’ultimo tiro, con un secondo e quattro decimi a disposizione, se lo prende LeBron James con passaggio touchdown da rimessa lunga di Kevin Love ma la palla non è entra.

Finisce 97-95, notte fonda sulle sponde del lago Erie.

CLEVELAND CAVALIERS @ INDIANA PACERS 95 – 97 (34-21 ; 24-32 ; 16-32 ; 21-21)

Cavaliers: James 27, Love 21, Calderon 8, Smith 9, Crowder 5, Thompson 2, Green 13, Osman 8, Korver 2.

Pacers: Oladipo 19, Young 12, Collison 22, Bogdanovic 6, Sabonis 12, Stephenson 16, Joseph 2, Jefferson 8, Leaf 0.

 

 

Commenta
(Visited 33 times, 1 visits today)

About The Author

Carmine Lione Carmine Lione è uno scrittore e giornalista freelance, laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Attualmente iscritto al Corso di Laurea in “Lingue e Culture Straniere” presso l'Ateneo di cui sopra, ha collaborato con varie testate giornalistiche, tra cui zerottonove.it. Ha ricoperto l'incarico di Capo Addetto Stampa della società cestistica Polisportiva Battipagliese ed attualmente presta la sua voce per le telecronache del Basket Bellizzi in onda su LiraTv e del Salernum Baronissi per l'emittente SeiTv. Per quanto concerne la scrittura, nel corso della sua esperienza artistica, ha pubblicato due opere: “Tempi Moderni”, raccolta di racconti edita dalla casa editrice Gruppo Albatros Il Filo e “Luce al neon”, primo romanzo autopubblicato.