Clippers, Beverley chiede scusa a Paul: "Le emozioni hanno preso il sopravvento"

I Los Angeles Clippers hanno dovuto dire addio ai loro sogni di gloria anche quest’anno. Dopo aver vinto in rimonta da 0-2 entrambe le serie con Dallas Mavericks prima (4-3) e Utah Jazz poi (4-2), a presentare il semaforo rosso alla squadra di coach Lue sono stati i Phoenix Suns che, dopo essersi visti rimontare dal 2-0 al 2-2, hanno poi chiuso le Western Conference Finals 2021 sul 4-2.

Decisivo il 130-103 di Gara6 allo Staples Center, che ha mandato la franchigia dell’Arizona alle NBA Finals per la terza volta nella storia. All’interno della partita, ha fatto discutere quanto successo a 5’49” dalla fine: sul punteggio di 118-92 per Booker e compagni, la partita viene interrotta da un time-out; Chris Paul, mattatore di serata con 41 punti, passa vicino a Patrick Beverley, dicendogli qualcosa; quelle parole scatenano la reazione del #21 di casa, che spintona via in malo modo il #3 ospite, beccandosi l’espulsione.

A mente fredda, Beverley ha voluto chiedere scusa per il suo gesto, con un post sul profilo personale Twitter, taggando anche Chris Paul: “CP3, le emozioni hanno avuto la meglio su di me la scorsa notte. Colpa mia, non era un gesto voluto nei tuoi riguardi. Congratulazioni per aver raggiunto le Finals. Buona fortuna“.

Commenta
(Visited 8 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.