DALLAS MAVERICKS - Tutto quello che c'è da sapere sui nuovi Mavs

Un'immagine ormai del passato: Rajon Rondo con la maglia dei Boston Celtics (foto da: boston.cbslocal.com)
Un’immagine ormai del passato: Rajon Rondo con la maglia dei Boston Celtics (foto da: boston.cbslocal.com)

La notizia ha sconvolto tutti gli appassionati del basket d’oltreoceano. Rajon Rondo è un giocatore dei Dallas Mavericks: a Boston vanno Jameer Nelson, Jae Crowder, Brandon Wright e una scelta del prossimo draft. Sono tantissimi, ovviamente, gli interrogativi che questa trade solleva, da una parte e dall’altra.

Soffermandoci solo dal lato texano dello scambio, i Mavericks adesso dispongono di un quintetto che, preso nelle individualità, probabilmente si candida nelle due, massimo tre, favorite all’anello. Chandler ha già dimostrato di saper essere un fattore nelle partite importanti dando un importante contributo alla vittoria nel 2011, Parsons è il più esperto ma anche in prospettiva il più promettente, Ellis è il leader pro tempore quando WunderDirk si accomoda in panchina, mentre su Rondo e Nowitzki sono poche le cose che ancora non si sono dette.

Sarà curioso vedere come Rajon Rondo si adatterà ai dettami tattici di coach Carlisle. Nelson ha ricoperto un ruolo di comprimario, in questo caso parliamo di una stella a tutti gli effetti, un giocatore a tratti indisciplinato e indolente, capace però di far cadere mandibole con una facilità impressionante. Come pochi all’interno del gioco. Sarà interessante vedere come Rondo si relazionerà ad un altro interno ad alta personalità e dalla penetrazione facile come Monta Ellis. Nella sua esperienza ai Celtics, infatti, al fianco di Rondo si sono alternati Ray Allen, un tiratore incallito, e Avery Bradley, un jolly offensivo e difensivo, preziosissimo anche a compensare le negligenze del “monello” col numero 9.

Con la situazione attuale, Nowitzki, il più decorato dei cinque sopra citati, è anche il giocatore dallo stipendio più umile. “Solo” 7,9 milioni di dollari per il tedesco di Wurzburg, che quest’estate ha deciso di ridursi sensibilmente l’ingaggio proprio per permettere alla sua franchigia di tornare ad essere competitiva per l’anello. In successione, vengono: Ellis con 8,4; Rondo con 12,9; Parsons con 14,7; Chandler con 14,9.

Commenta
(Visited 16 times, 1 visits today)

About The Author

Salvatore Malfitano Classe ’94, napoletano, studente di legge e giornalista. Collaboratore per Il Roma dal 2012 e per gianlucadimarzio.com, direttore di nba24.it e tuttobasket.net. Appassionato di calcio quanto di NBA. L'amore per il basket nasce e rimarrà sempre grazie a Paul Pierce. #StocktonToMalone