Gallinari dice 15 e Oklahoma vince contro Denver, non si fermano LeBron James e Zion Williamson

Ormai terminate le vacanze post All Star Game, un’altra notte di NBA ha calcato i parquet americani. 9 partite in programma con non poche sorprese

I 33 punti di Doncic (doppia doppia con 10 rimbalzi) trascinano Dallas alla vittoria dopo una partita a senso unico. A farne le spese Orlando che prova a reagire vincendo solo il terzo quarto. 106 a 122 il punteggio dopo 48 minuti.

A Washington i Cavaliers interrompono la striscia positiva dei Wizards, ribaltando il match negli ultimi 5 minuti di gioco. Finisce 108 a 113. Vittoria esterna anche per i Pacers che dominano tutto il secondo tempo e con un Warren da 27 punti battono i New York Knicks 98 a 106.

Toronto era chiamata a dimostrare che il passo falso contro i Nets era solo una parentesi in una buona stagione per i campioni in carica. Ci riesce al meglio battendo Phoenix Suns. La squadra dell’Arizona sblocca il match ma poi è tutta una passerella. Nel 118 a 101 finale, ben 37 punti sono di Siakam.

Minnesota in caduta libera alza bandiera bianca contro Boston Celtics. Hayward ne mette 29 e con Tatum da 28 punti e 11 rimbalzi il match ha poco da raccontare. Il tabellone finale dice 117 a 127 per Boston, squadra in salute e rinforzata.

Ai Denver Nuggets non basta un Jokic tornato in grande forma (32 punti), vince Oklahoma. I Thunder vivono di alti e bassi ma tenendo sempre il muso davanti. É solo l’ultimo quarto a dichiararli vincitori dopo una partita piena di emozioni. Nel 113 a 101 finale sono 15 i punti apportati da Gallinari alla causa.

Si interrompe la striscia positiva di Utah Jazz che si arrende in casa contro San Antonio Spurs 104 a 113. Match condotto dalla squadra di Popovich che raggiunge anche il massimo vantaggio di 22 punti.

Non si fermano invece i Lakers che , ormai abbandonato il periodo di difficoltà, stampano un 117 a 105 allo Staples Center contro Memphis. The King ne segna 32 ma la doppia doppia è di Anthony Davis, 28 punti e 13 rimbalzi.

Ormai non sorprende più la crescita esponenziale dei New Orleans Pelicans e di Zion Williamson. 115 a 128 il punteggio finale in casa dei Trail Blazers.  13 punti, 5 rimbalzi e 2 assist per Melli che cresce insieme al proprio team. Ora i Pelicans sono undicesimi in classifica, a sole 4 vittorie di distacco dalla zona play-off.

 

Commenta
(Visited 17 times, 1 visits today)

About The Author

Martino Ruggiero Nato a Taranto, trasferito a Roma tre anni fa per inseguire il mio sogno e per studiare Giurisprudenza, 21 anni. Seguo qualsiasi sport da quando sono nato. Per la pallacanestro ho fatto il giocatore, l'allenatore e il telecronista ma i tasti più consumati del mio telecomando sono quelli che mi portano al calcio. Amante delle storie sportive, da raccontare, da leggere e da ascoltare. Appassionato di viaggi, non conosco un stato d'animo diverso dall'ottimismo.