Gobert mette in guardia i Jazz: "Non stiamo giocando come una squadra che punta al titolo"

Nella notte NBA gli Utah Jazz sono stati beffati sulla sirena da una tripla di Devonte Graham e hanno perso a sorpresa contro i New Orleans Pelicans per 97-98. Per la franchigia di Salt Lake City è solo la settima sconfitta stagionale a fronte di 12 vittorie che valgono attualmente il terzo posto ad ovest, ma l’impressione è che agli uomini di Quin Snyder manchi qualcosa per tenere il passo dei due team in vetta, ovvero i Golden State Warriors e i Phoenix Suns, distanti rispettivamente cinque e quattro successi.

Ai microfoni dei giornalisti nel post partita la star dei Jazz Rudy Gobert ha bacchettato i suoi compagni: “Abbiamo perso diverse partite come quella di stasera che dovevamo vincere e in cui arrivavamo da favoriti” – esordisce il lungo – “A fine stagione rimpiangeremo questi passi falsi. Siamo i primi responsabili per simili sconfitte, nell’ultimo quarto abbiamo iniziato a giocare individualmente non passandoci più il pallone”.

Il francese poi rincara la dose: “Non stiamo giocando come una squadra che mira al titolo, sembriamo un gruppo di giocatori che stanno insieme da poco. Quando siamo punto a punto perdiamo anche contro squadre giovani che hanno cambiato molto in estate”.

I Jazz torneranno in campo già questa notte sempre alla EnergySolutions Arena e sempre contro i Pelicans per cercare l’immediata rivincita.

Commenta
(Visited 7 times, 1 visits today)

About The Author

Massimo Furlani Nato a Trento nel 1998, laureato in Studi Internazionali e aspirante giornalista. Malato del basket tanto italiano quanto americano, Dwyane Wade e Steve Nash gli idoli.