Golden State sorprende Memphis, esordio con sconfitta per Carmelo Anthony

Sono solo quattro le partite andate in programma nella notte NBA che hanno visto tre su quattro squadre di casa prevalere sugli ospiti.

Vincono un po’ a sorpresa i Warriors che sbancano il FedExForum di Memphis 114-95. Grandissima prova di Alec Burks che ne piazza 29 con 8 rimbalzi coadiuvato da Glenn Robinson, 20 punti per lui. Non bastano i 20 punti di Ja Morant per i Grizllies ad evitare la sconfitta.

Esordio con sconfitta per Carmelo Anthony e i Portland Trail Blazers, battuti dai Pelicans 104-115. Per il numero 00 10 punti in 23 minuti, Decisamente più pericolosa la coppia Holiday-Ingram per i Pelicans che segna 43 punti in due. Da segnalare un’altra ottima prestazione di Nicolò Melli che segna 14 punti e 6 rimbalzi in 27 minuti.

La vincono i Kings la sfida tra giovani talenti contro i Suns, 116-120 il finale al Golden 1 Center di Sacramento. Carrier high per Bogdan Bogdanovic che fa 31 punti e 7 assist dalla panchina. Trentello anche per Devin Booker con 5 rimbalzi e 6 assist che non saranno però utili ai fini del risultato.

I Lakers soffrono più del previsto ma alla fine battono dei coriacei Thunder 112-107 confermando il primato ad Ovest con un record di 12-2. Tripla doppia da 25 punti, 11 rimbalzi e 10 assist per LeBron James assistito alla perfezione da Anthony Davis, 34 punti e 7 rimbalzi per lui. Dall’altra parte il migliore è Dennis Schröder con 31 punti, ottima anche la prestazione di Danilo Gallinari che mette 25 punti a referto.

Ecco i risultati della notte NBA:

Golden State Warriors – Memphis Grizzlies 114-95

Portland Trail Blazers – New Orleans Pelicans 104-115

Phoenix Suns – Sacramento Kings 116-120

Oklahoma City Thunder – Los Angeles Lakers 107-112

Commenta
(Visited 30 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Delpiero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.