Grizzlies alla 10° W di fila. Morant: "Ora siamo rispettati, siamo una delle migliori squadre della Lega"

Per i Memphis Grizzlies è un momento davvero magico. La convincente vittoria di stanotte contro i Golden State Warriors (108-116) è infatti la 10° consecutiva (record di franchigia), nonché la 20° nelle ultime 24. In classifica, la franchigia del Tennessee è ormai ad un’incollatura dagli Utah Jazz, terzi nella Western Conference (29-14), a 2.5 partite proprio dagli Warriors e a 3.5 partite dai Suns. Vero mattatore dei Grizzlies, ovviamente, è Ja Morant, 27.9 punti, 6.4 assist e 6.2 rimbalzi in questa lunga serie positiva.

Credo proprio che adesso siamo rispettati, ci scommetto. Siamo una delle migliori squadre in NBA“, ha detto Morant nel post partita, soffermandosi poi sull’azione che ha chiuso la partita, nella quale ha anche rivolto uno sguardo non proprio amichevole verso due ragazzini, vestiti con le maglie di Golden State: “Credo sia irrispettoso presentarsi ad una partita qui a Memphis con quelle maglie addosso. Sembrava volessero darmi il cinque, ma avevano quella maglia addosso… Scusami, togliti prima quella maglia e poi ti congratuli con me. Se qualcuno mi da i loro contatti, sono pronto io stesso ad inviargli la mia maglietta“.

Ripeto, penso che siamo tra le migliori squadre della Lega, se non la migliore. E, punto secondo, stiamo dimostrando che razza di roster profondo abbiamo” – aggiunge il #12 di Memphis – “Non importa cosa ci viene lanciato contro, noi  ci riprendiamo, andiamo in campo e vinciamo le partite. Dobbiamo continuare così, a giocare e combattere tutti assieme“.

Non da poco gli endorsement degli avversari, Stephen Curry in primis: “Sono chiaramente alimentati da tutto ciò che fa Ja e dalla sua esplosività. Ci batterono lo scorso anno nel Play-In, e l’hanno fatto ancora altre due volte quest’anno, mentre noi li abbiamo sconfitti una volta; direi che è la normale evoluzione di una squadra che prova a fare lo step successivo. La cosa più importante, comunque, è mostrare tutto ciò ai Playoff. Noi vogliamo essere lì per provarci, e così anche loro. Nessuno prova a vincere un dibattito verbale in questo momento, a gennaio“.

I Grizzlies si sono trasformati in una delle squadre migliori della Lega e tanti complimenti vanno anche all’organizzazione, capace di aver costruito da zero questa squadra negli ultimi anni” – commenta coach Steve Kerr – “Al momento sono la squadra più in forma e devo dire che questa è stata una gran partita, tra due delle migliori formazioni. Peccato che non abbiamo giocato abbastanza bene per vincere“.

Commenta
(Visited 12 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.