Atlanta Hawks, Trae Young: "Non vogliamo fermarci qui"

Al termine di una combattutissima partita, gli Atlanta Hawks hanno avuto la meglio sui Philadelphia 76ers (103-96), aggiudicandosi l’accesso alle Eastern Conference Finals, dove affronteranno i Milwaukee Bucks di Giannis Antetokounmpo.

Per i falchi, oltre alla doppia-doppia da 21 punti e 10 assist di Trae Young e i 27 punti con il 55% dal campo di Kevin Huerter, è stato decisivo l’apporto nel finale del nostro Danilo Gallinari, autore di 17 punti e una palla rubata ai danni di Joel Embiid che ha messo in ghiaccio il match.

Nel post gara, un entusiasta Trae Young ha dichiarato ai microfoni dei giornalisti americani: “Giocare qui a Phila? Devo essere onesto, siamo andati su due parquet difficili in questi Playoff e abbiamo giocato il nostro basket. L’ambiente era fantastico; mi è piaciuta l’atmosfera che si è creata in queste occasioni, mi è piaciuto fare trash talking, mi è piaciuto tutto! È stato fantastico. Abbiamo ottenuto due vittorie importanti su altrettanti campi difficili. È stato molto divertente.

Ha poi proseguito, facendo una disamina del suo presente e del futuro: “Ho ancora tanta fiducia in me. E credo sarà così anche in futuro. Sono tutti contenti che siamo arrivati alle finali della Eastern Conference, ma non siamo soddisfatti. Abbiamo ancora diverse partite da giocare prima di guardare a quello che abbiamo fatto.

Anche Kevin Huerter è intervenuto nel post gara, elogiando le doti dei propri compagni e del coach Nate McMillan: “Siamo aggressivi, vogliamo sempre partire forte nei primi minuti, e una volta arrivati nel finale sapevamo di poter chiudere la partita. Per tutta la stagione abbiamo avuto molti infortuni in squadra, e anche in questo momento alcuni di noi non stanno bene fisicamente. Speravamo di poter contare su tanti giocatori in più stanotte ma, vista la situazione, avevamo bisogno di un passo in avanti di qualcuno.

Questa squadra è speciale, ognuno crede negli altri” – continua il nativo di Albany, New York – “E per noi è importante essere arrivati fino a qua, e aver vinto Gara7 di questa serie. Da quando coach McMillan è diventato capo allenatore ci ha insegnato la tenacia e a credere in noi stessi. Siamo giovani, ma sappiamo che possiamo vincere e dobbiamo solo continuare così.

Articolo a cura di Michele Mandelli.

Commenta
(Visited 12 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.