Heat, l'affare Butler si completa con una sign-and-trade a quattro squadre

Jimmy Butler, alla fine, si accasa a South Beach. Nella notte è stata completata l’operazione che porterà Jimmy Buckets ad indossare la casacca dei Miami Heat, grazie ad una sign-and-trade che ha coinvolto in totale ben quattro franchigie. Ma scendiamo nei dettagli.

Butler, come detto, saluta i Philadelphia 76ers dopo poco più di 7 mesi, passando ai Miami Heat. La situazione si è sbloccata grazie al passaggio di Hassan Whiteside (e dei 27 milioni di dollari, o poco più, del suo ultimo anno di contratto) ai Portland Trail Blazers, mentre in Florida, proprio dalla franchigia dell’Oregon, sbarca anche Meyers Leonard.

Per assicurarsi flessibilità con il salary cap, i Miami Heat completano l’operazione spedendo Josh Richardson ai Philadelphia 76ers e una scelta al primo giro protetta al Draft 2023 ai Los Angeles Clippers; in California finisce anche Mo Harkless, che saluta dunque anche lui i Blazers.

Commenta
(Visited 57 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.