HOU@LAC, gara-4: i Rockets cercano il pareggio, i Clippers un vantaggio decisivo

Seconda gara a Los Angeles per quella che sarà la quarta della serie. I Clippers, forti del vantaggio conquistato in trasferta, puntano alla terza vittoria, che li avvicinerebbe molto alla finali di Conference. Dall’altra parte i Rockets, non brillanti nemmeno due notti fa, cercano di uscire dal tunnel riequilibrando una serie per poi giocarsi la vittoria con due partite al Toyota Center.

HOUSTON ROCKETS – Partita, come detto, non al meglio delle sue possibilità. La difesa soprattutto, tasto dolente di questa serie contro i Clippers, è stata umiliata da Austin Rivers (non proprio il miglior cestista degli avversari) complice un Harden quasi invisibile per metà campo e i rimpiazzi non all’altezza come al solito. Proprio uno di loro, Corey Brewer è stato molto schietto, affermando che le hanno semplicemente prese per tutta la sera. Una buona notizia è arrivata dalla lega, che ha modificato la decisione di escludere Jason Terry, trasformando la sanzione in un flagrant-1, che non mette a rischio la presenza del playmaker dei Rockets. Tutti a disposizione, quindi, per la partita che decide la stagione dei texani.

Thefumble.com
Thefumble.com

LOS ANGELES CLIPPERS – In quel di L.A. invece c’è l’aria di chi è pronto a fare la storia. Non ci sono riusciti lo scorso anno, e stanotte non possono rischiare di ripetersi. L’uomo copertina di gara-3, l’insospettabile Austin Rivers, dopo le tante parole d’elogio, ha affermato che l’unico consiglio datogli è stato quello di entrare in campo e giocare con tranquillità. Record di punti per una partita di playoff, per il figlio del coach di franchigia, che punta a riconfermarsi già stanotte. Il tutto mentre Chris Paul, tornato in campo in gara-3 e non proprio il migliore sul parquet, punta ad incrementare notevolmente il suo minutaggio. L’unica brutta notizia, se la si può definire tale, è la multa di 5.000$ inflitta a Glen Davis per l’azione di gioco che l’ha visto protagonista insieme a Dwight Howard, che segue quella molto più salata rifilata a Matt Barnes la scorsa settimana, che ammontava a 50.000$.

Commenta
(Visited 23 times, 1 visits today)

About The Author

Vincenzo Florio Nato a Napoli nel 1994. Laureando in Giurisprudenza e aspirante giornalista, fondatore di Nba24.it e firma di WorldOfWrestling.it. Diviso agonisticamente tra The Beard e Paul George, il cuore resta solo di Steve Nash.