I Clippers passeggiano sui 76ers, a Washington servono Wall e due OT per battere gli Hornets. Bene i Celtics su NY, 25 per Bargnani

(foto da: espn.go.com)
(foto da: espn.go.com)

LOS ANGELES CLIPPERS @ PHILADELPHIA 76ERS 119-98
Senza patemi, i Clippers passano a Phiadelphia, con un grandissimo Chris Paul che catalizza il primo quarto per i suoi (34-19). Nel secondo periodo, i 76ers si scuotono, guidati da Noel che sforna la sua miglior prestazione individuale ma non basta. I Clippers continuano a tenerli sulla doppia cifra di distanza, grazie a un altro pesante parziale inflitto agli avversari nel terzo periodo, che permette ai californiani di entrare nel quarto periodo sul 94-68 che fa dormire sonni tranquilli nell’ultimo quarto.
LOS ANGELES CLIPPERS: Barnes 15, Griffin 10, Jordan 17 (20 reb), Redick 19, Paul 25, Rivers 13, Hawes 7, Davis 4, Turkoglu 5, Hamilton, Udoh 4, Wilcox, Jones.
PHILADELPHIA 76ERS:
Covington 2, Grant 6, Noel 30 (14 reb), Sampson 3, Smith 18, Richardon 3, Mbah a Moute 13, Thompson 10, T. Robinson 2, Canaan 9, G. Robinson 2, Aldemir.

CHARLOTTE HORNETS @ WASHINGTON WIZARDS 107-110 (2 OT)
Servono due overtime ai Wizards per avere la meglio degli Hornets. Partono forte i padroni di casa, che mettono subito la testa avanti dopo i primi 12’, sul 19-28. Charlotte, però, si affida alle mani sapienti di Jefferson che dà il là alla rimonta che si concretizzerà nel terzo quarto, dove però gli Hornets perderanno Kidd-Gilchrist per una distorsione alla caviglia. Nell’ultimo quarto è sempre Jefferson a prendersi gioco di Gortat e portare i suoi avanti di tre a 1’ dalla fine. La risposta di Washington arriva con la tripla di Butler del 95-94 a 12’’ dalla sirena. Charlotte fa 1-2 dalla lunetta e Wall manda la partita all’overtime. Nel tempo supplementare si segna molto poco, così ci pensa Mo Williams a 45’’ dalla sirena ad altri 5’. Ed è Wall che ancora una volta si carica la squadra sulle spalle e con due canestri abbatte gli Hornets.
CHARLOTTE HORNETS:
Kidd-Gilchrist 11, Williams 5 (10 reb), Jefferson 31 (10 reb), Henderson 11 (14 reb), Walker 9 (10 ast), Maxiell, Biyombo 3, Mo Williams 26 (10 ast), Stephenson 2, Hairston 8, Taylor 1.
WASHINGTON WIZARDS: Pierce 6, Nene 10, Gortat 8 (16 reb), Beal 16, Wall 32, Webster 2, Gooden 15 (17 reb), Sessions 9, Seraphin 2, Bynum, Butler 10.

(foto da: bleacherreport.com)
(foto da: bleacherreport.com)

BOSTON CELTICS @ NEW YORK KNICKS 96-92
Vittoria importantissima per i Celtics, che così continuano a mantenere l’ottava posizione ad Est. Primo quarto tutto sommato equilibrato, con Thomas che trova un mirabolante gioco da quattro punti. Nel secondo periodo Boston prova a scappare, grazie al gioco da tre punti di Turner e il suo canestro successivo. I Knicks provano a rientrare, con il contributo del nostro Bargnani, top scorer dei suoi. Ma il problema è sempre la difesa e Bass più volte ha la meglio su di lui. A fine terzo quarto, Thomas rimette NY a una doppia cifra di distanza. Proprio quando i Knicks abbozzano la rimonta, Turner firma il canestro del +11 a 4’ dalla sirena, garantendo ai Celtics il vantaggio che vale la vittoria.
BOSTON CELTICS:
Bass 16, Turner 15, Zeller 2, Bradley 10, Smart 6, Crowder 17, Thomas 18, Olynyk 7, Datome, Jerebko 5.
NEW YORK KNICKS: Amundson 2, Thomas 6, Bargnani 25, Galloway 12, Larkin 14, Early 12, Ledo 7, Smith 10, Acy 4.

Commenta
(Visited 11 times, 1 visits today)

About The Author

Salvatore Malfitano Classe ’94, napoletano, studente di legge e giornalista. Collaboratore per Il Roma dal 2012 e per gianlucadimarzio.com, direttore di nba24.it e tuttobasket.net. Appassionato di calcio quanto di NBA. L'amore per il basket nasce e rimarrà sempre grazie a Paul Pierce. #StocktonToMalone