Irving non ci sarà anche contro Boston. Assenza giustificata? L'accusa arriva da Perkins

Sarà la settima partita che Irving salterà per infortunio. Potrebbe sembrare una tegola per i Brooklin Nets che in realtà però hanno perso solo una delle gare senza il proprio playmaker titolare. Irving sarà assente anche contro Boston nella gara che lo avrebbe visto in ogni caso protagonista dopo il suo passato proprio nel Massachusetts.

La causa? Sempre il solito problema alla spalla, infortunio rimediato contro gli Utah Jazz quasi due settimane fa gli ha impedito il ritorno sul parquet anche soltanto in allenamento.

Questo problema però non convince proprio tutti: c’è chi lo vede con malizia e lo accusa di non voler affrontare il pubblico del TD Garden. Stiamo parlando di Kendrick Perkins, vincitore del titolo con la maglia verde nel 2008.

Questo il suo tweet tradotto: “Kyrie ha pianificato i propri infortuni guardando il calendario a inizio stagione perché non voleva andare a Boston la prossima settimana. Non voleva quel fumo (la pressione) nella Bean Town”.

Coach Atkinson, mancherebbe altro, lo difende ma Irving non è nuovo a questi sospetti: anche contro i Cavaliers ha giocato una sola volta da ex. Mossa strategica? Lo scopriremo probabilmente solo il 4 marzo, giorno in cui le due franchigie si affronteranno di nuovo.

Commenta
(Visited 39 times, 1 visits today)

About The Author

Martino Ruggiero Nato a Taranto, trasferito a Roma tre anni fa per inseguire il mio sogno e per studiare Giurisprudenza, 21 anni. Seguo qualsiasi sport da quando sono nato. Per la pallacanestro ho fatto il giocatore, l'allenatore e il telecronista ma i tasti più consumati del mio telecomando sono quelli che mi portano al calcio. Amante delle storie sportive, da raccontare, da leggere e da ascoltare. Appassionato di viaggi, non conosco un stato d'animo diverso dall'ottimismo.