ITALIANS - Tornano in auge Gallinari e Belinelli

Nuovo appuntamento con la rubrica “Italians”, nella quale andiamo ad approfondire il rendimento settimanale dei nostri tre giocatori impegnati nella Lega più bella del mondo.

 

Per la prima puntata del 2016, finalmente giungono belle notizie dagli States, quantomeno per Beli e il Gallo, mentre Bargnani continua ad attraversare un momento non facile in quel di Brooklyn. Partiamo dalla stella dei Denver Nuggets (1-2 il record), ristabilitosi pienamente dall’infortunio alla caviglia sinistra, costatogli 6 partite di stop. Danilo è tornato in campo nel match della Oracle Arena contro i Warriors campioni in carica, perso all’OT dai Nuggets, totalizzando 24 punti (9/18 dal campo), 6 rimbalzi e 2 assist in 41′ d’impiego. Ancora migliore è stata la prestazione della sera successiva contro i Blazers, sul parquet amico del Pepsi Center, dove il Gallo ne ha messi a referto 29 (8/13 dal campo), conditi da 5 rimbalzi e 3 assist, il tutto in 36′; anche in questo caso, però, Denver è uscita sconfitta dal campo. Infine, stanotte, Gallinari è risultato decisivo per la vittoria in trasferta sul campo dei Twolves, con 20 punti (6/15 dal campo), 7 rimbalzi e 5 assist in 35′.

 

Passiamo a Marco Belinelli, anche lui in campo tre volte nell’ultima settimana (2-1 il record dei Kings), il quale, come Gallinari, sembra aver iniziato il nuovo anno con il piede giusto. Nel nettissimo successo con il quale Sacramento ha aperto il 2016 (119-142 contro i Suns), Marco ha dato il suo contributo con 19 punti (7/11 dal campo) e 2 rimbalzi in 25′ sul parquet. Il minutaggio dell’italiano è cresciuto decisamente nelle due seguenti trasferte dei californiani. Nell’importante vittoria sul campo dei Thunder, il nativo di San Giovanni in Persiceto ha giocato 34′, mettendo a referto 21 punti (6/13 dal campo), 2 rimbalzi ed un assist. Quindi, nella trasferta in back-to-back a Dallas, finita con la vittoria dei Mavs dopo due OT, Belinelli ha giocato ben 43′, anche se la prestazione complessiva, al tiro, non è stata convincente come le precedenti: 14 punti (5/17 dal campo, 4/13 da tre), 9 rimbalzi, 3 assist e 3 palloni rubati. La sensazione, comunque, è che Marco stia riuscendo a guadagnare man mano sempre più spazio all’interno delle rotazioni di coach Karl.

 

Concludiamo con la nota dolente, ovvero sia Andrea Bargnani, anche lui impegnato in tre occasioni negli ultimi sette giorni (1-2 il record dei Nets). Come sottolineato in apertura, il cestista romano, dopo un buon momento vissuto nella parte centrale di Dicembre, è tornato ad avere difficoltà in termini di minutaggio e, di conseguenza, in quanto a prestazioni offerte. Il programma della settimana ha riservato a Brooklyn un doppio confronto con i Celtics: nella prima sfida, disputata al TD Garden e vinta dai ragazzi di coach Hollins, Andrea ha realizzato 4 punti (2/3 dal campo), 2 rimbalzi e un assist in 8′; nella “rivincita”, al Barclays Center, con i Nets sconfitti, il contributo del Mago è stato nullo, con nessun punto a referto (0/1 dal campo) in soli 4′ sul parquet. Infine, nel nuovo ko interno patito da Brooklyn stanotte con Toronto, Bargnani ha messo a referto 3 punti (½ dal campo) e 2 rimbalzi in 6′ di gioco.

Commenta
(Visited 10 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.