Jazz, Mitchell: "Non serve essere una big market per competere per il titolo"

Donovan Mitchell ha concluso la sua seconda stagione da rookie agli Utah Jazz con 23.8 punti di media e 4.2 assist a partita.

Ad un’intervista al portale “The Athletic”, la stella americana ha parlato della differenza tra big e small market: “Io sono fermamente convinto che il big market non sia necessario per vincere un titolo e per competere ad alti livelli. Tante volte ci sono altri fattori che non vengono considerati nella franchigie con small market come il rapporto tra giocatori nello spogliatoio e il tipo di cultura che si crea. Secondo me al nostro roster manca davvero poco per diventare altamente competitivo.”

Commenta
(Visited 17 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Delpiero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.