Kevin Love: "LeBron è stato molto importante dopo aver confessato dei miei attacchi di panico"

Kevin Love è tornato a parlare di un momento molto delicato della scorsa stagione, ovvero i giorni immediatamente successivi alla sua lettera su “The Player’s Tribune” in cui il prodotto di UCLA confessava in merito agli attacchi di panico:

«Quello per me è stato un momento molto delicato, LeBron mi ha chiesto di sederci accanto alla fine dell’autobus e mi ha chiesto se avessi un momento. A quel punto, mi ha stretto la mano e, guardandomi negli occhi, mi ha detto che con quel gesto avevo aiutato tantissime persone. Per me la sua frase ha avuto un significato speciale non solo perché a dirmela era il giocatore più forte del mondo ma soprattutto perché sentivo la vicinanza reale della sua persona. E’ stato incredibile».

Commenta
(Visited 88 times, 1 visits today)

About The Author

Carmine Lione Carmine Lione è uno scrittore e giornalista freelance, laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Attualmente iscritto al Corso di Laurea in “Lingue e Culture Straniere” presso l'Ateneo di cui sopra, ha collaborato con varie testate giornalistiche, tra cui zerottonove.it. Ha ricoperto l'incarico di Capo Addetto Stampa della società cestistica Polisportiva Battipagliese ed attualmente presta la sua voce per le telecronache del Basket Bellizzi in onda su LiraTv e del Salernum Baronissi per l'emittente SeiTv. Per quanto concerne la scrittura, nel corso della sua esperienza artistica, ha pubblicato due opere: “Tempi Moderni”, raccolta di racconti edita dalla casa editrice Gruppo Albatros Il Filo e “Luce al neon”, primo romanzo autopubblicato.