I Knicks tornano finalmente a vincere, Durant troppo forte per i 76ers, bene Pacers e Suns

Dopo la folle giornata di ieri, si sono disputate solo quattro partite nella notte con prevalenza di vittorie casalinghe.

L’unico successo in trasferta riguarda i New York Knicks che sbancano Houston con il punteggio di 116-103. E’ Immanuel Quickley l’MVP del match con 24 punti dalla panchina con 7/10 da tre. Torna su livelli più alti Fournier, 23 punti per lui. 21 punti, 6 rimbalzi e 6 assist per Julius Randle. Nei Rockets Daniel Theis segna 22 punti con 10 rimbalzi, 20 punti per Jae’Sean Tate.

Vittoria importante per i Brooklyn Nets che superano i 76ers 114-105 nonostante i tanti giocatori fuori per protocollo Covid. Kevin Durant è una macchina insaziabile da canestro con 34 punti, 11 rimbalzi e 8 assist. Bene Blake Griffin e Nicolas Claxton, 17 punti a testa per loro. Non bastano a Philadelphia i 32 punti con 9 rimbalzi di Embiid e i 29 punti di Curry per vincere la partita.

Tutto facile per gli Indiana Pacers, vittoriosi in casa contro i Detroit Pistons. Nel 122-113 finale è Caris LeVert a prendersi la scena con 31 punti a referto. Giornata tranquilla per Sabonis che segna 12 punti con 9 rimbalzi, 16 punti e 7 rimbalzi per Myles Turner. Ottima la prestazione del rookie Duarte con 15 punti e 9 rimbalzi dalla panchina. Saddiq Bey l’unica nota positiva dei Pistons con 28 punti e 10 rimbalzi. Cade Cunningham chiude con 19 punti e 6 rimbalzi.

Ultimo match del giorno che vede i Phoenix Suns battere agevolmente i Wizards per 118-98. Sono ben otto i giocatori in doppia cifra guidati da JaVale McGee, 17 punti e 8 rimbalzi dalla panchina per lui. Doppia doppia da 15 punti e 10 rimbalzi per Ayton, 12 punti, 5 rimbalzi e 6 assist per Chris Paul. Solo Bradley Beal si salva per Washington con una prestazione da 26 punti e 5 assist. 0 punti dal quintetto per Gafford, male anche Kuzma che chiude con soli 3 punti.

Commenta
(Visited 5 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Delpiero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.