Knicks, tra Melo e Rambis: quale futuro per la franchigia della Grande Mela?

Tempi difficili nella Grande Mela. I tifosi, siano essi dei Knicks o dei Nets, non vivono gli anni migliori della propria storia e aspettano le prossime stagioni per un netto miglioramento. Caotica è la situazione in casa Nets, un po’ più definita quella al di qua del ponte di Brooklyn. 

I NY Knicks non hanno centrato i Playoffs in una stagione tribolata, che sembrava essere partita bene ma ha vissuto troppe difficoltà per un lieto fine. La destituzione di Fisher è stato il punto di non ritorno con Phil Jackson chiamato a decisioni importanti per poter tornare a sognare il titolo a stretto giro di posta.

Nelle scorse ore sono tornati a parlare il simbolo della squadra Carmelo Anthony ed il coach che ha sostituito Fisher, Kurt Rambis, che ha certificato la sua volontà di rimanere all’interno dell’organizzazione dei Knicks: “Questa è una franchigia fantastica, io voglio allenare in NBA e farlo qui sarebbe bellissimo. L’obiettivo per i Knicks deve essere sempre il titolo”.

Sul futuro della panchina si è espresso anche Melo, che a ESPN ha così commentato la rovente estate alle porte: “Penso sarà necessario parlare con la dirigenza, qualcuno dovrà parlarci e darci qualche input. Dobbiamo raddrizzare la nave e per farlo saranno necessari chiarimenti. Non era facile per Rambis dopo l’esonero di Fisher, lui mi piace, ma non so quale sarà il prossimo allenatore, credo sia giusto che la dirigenza parli anche con altri coach”.

Commenta
(Visited 23 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Arpaia Napoletano classe ’91, da sempre malato di NBA. Giurista e pubblicista, crede in un solo Dio: Rasheed Wallace. Tutto il resto è Jordan. Fondatore di NBA24.it.