La furia di Curry si abbatte sui Grizzlies. Super Cousins non basta contro i Pelicans, vincono Hawks e Blazers

MIAMI HEAT @ ATLANTA HAWKS 86-99 – Vittoria stagionale numero 55 per gli Hawks che regolano tra le mura amiche i Miami Heat. Nella serata della Phillips Arena i padroni di casa partono forte grazie agli 8 punti (su 24 complessivi) in un primo quarto da 20-27. Un copione che si ripete anche nel secondo parziale quando i punti di Carrol diventano 19 e il vantaggio degli Hawks si dilata fino al 37-55 di metà gara. Al rientro dagli spogliatoi gli Heat abbozzano a una timida reazione, ma Atlanta non ha alcuna difficoltà a gestire il margine ostruito nel primo tempo, portando a casa la W: finisce 86-99.

Miami Heat: Walker 12, Deng 17 (10 rimb.), Haslem e Dragic 6, Wade e Chalmers 13, Beasley 9, Johnson 2, Ennis 8;
Atlanta Hawks: Carrol 24, Millsap 21, Horford 15, Korver e Muscala 8, Schroder 12 (11 ass.), Bazemore 5, Mack 4, Sefolosha 2

GOLDEN STATE WARRIORS @ MEMPHIS GRIZZLIES 107-84 – Il rientro a tempo pieno di Klay Thompson (28 punti) e l’ennesima prestazione “formato MVP” di Steph Curry (38 e 10 assist) non possono che significare la W numero 59 dei Golden State Warriors, corsari al FedEx Forum di Memphis contro i Grizzlies, unica squadra che i ragazzi di Kerr non erano ancora riusciti a battere. Un primo quarto da 31-24, condito da qualche magia assortita degli “Splash Brothers” fa intuire che, a questo giro, la musica sarà diversa. Intuizione confermata al rientro dall’intervallo lungo quando, in contemporanea all’infortunio di Tony Allen, i figli della baia piazzano il 31-16 che spacca la partita: protagonista, manco a dirlo, il figlio di Dell che, con 17 punti nel terzo quarto archivia la pratica Grizzlies, incapaci di rientrare negli ultimi dodici minuti. Finisce 107-84.

Golden State Warriors: Barnes e Iguodala 3, Green 10, Bogut 2, Thomspon 28, Curry 38 (10 ass.), Lee 6, Barbosa e Ezeli 4, Livingston 5, Speights e McAdoo 2;

Memphis Grizzlies: Allen, Lee, Udrih e Adams 4, Randolph 10, Gasol 13, Conley e Green 16, Carter e Calathes 2, Koufos 9

SACRAMENTO KINGS @ NEW ORLEANS PELICANS 88-102 – DeMarcus Cousins (doppia doppia spaziale a quota 39 punti e 20 rimbalzi) vince la sfida a distanza con Anthony Davis (24 e 9), ma esce sconfitto dalla sfida dello Smoothie King Center contro i Pelicans. DMC parte fortissimo nel primo quarto (20-18), marchiato a fuoco con 13 punti (conditi da 6 rimbalzi), che diventano 23 alla fine del primo tempo (42-46). Al rientro dagli spogliatoi la risposta dei padroni di casa, oltre che al solito Davis, è affidata a Pondexter (16 punti) e a un Evans in buona serata (25 e 10 assist). Dall’altra parte Cousins è sempre più solo sull’isola e i Pelicans si ritrovano con un +8 (66-74) da gestire in apertura di ultimo quarto. Dove nonostante il 15 ospite prosegua nell’opera di demolizione della difesa avversaria, i Pelicans riescono comunque a strappare la W: 88-102 il finale dalla “Big Easy”.

Sacramento Kings: Casspi 10, Gay 18, Cousins 39 (20 rimb.), McLemore 7, McCallum 2, Williams 3, Stauskas 5, Miller 4;

New Orleans Pelicans: Pondexter 16, Davis 24, Asik (12 rimb.) e Gordon 4, Evans 25 (10 ass.), Cunningham e Ajinca 6, Cole 12, Douglas 5

PORTLAND TRAIL BLAZERS @ PHOENIX SUNS 87-81 – Reduci da 17 sconfitte nelle ultime 19 partite, i Blazers rialzano la testa in quel di Phoenix grazie alla vittoria di misura sui Suns. Grazie ai 12 punti (sui 27 totali) di Aldridge gli ospiti si portano a casa il primo quarto (29-21), dovendo però subire il ritorno dei padroni di casa nel secondo (18-26) grazie alla premiata ditta “Morris&Morris” (34 punti in due a fine gara). Al rientro dall’intervallo lungo, Phoenix sembra poter prendere il largo grazie al 13-19 di parziale. Peccato che Aldridge abbia idee diverse: sono suoi i 10 punti consecutivi che, negli ultimi 12 minuti, regalano ai Blazers la W numero 46 in stagione: 87-81 il finale dall’Arizona.

Portland Trail Blazers: Batum 5, Aldridge 27, Lopez 12 (10 rimb.), Afflalo e Kaman (11 rimb.) 4, Lillard 11, McCollum 6, D. Wright 8, Blake 10;

Phoenix Suns: Marcus Morris 19 (12 rimb.), Markieff Morris 15, Len e Tucker 6, Bledsoe 13, Goodwin 8, B. Wright 2, Green 12

Commenta
(Visited 32 times, 1 visits today)

About The Author

Claudio Pellecchia Napoletano classe ’87, giornalista sportivo e laureato in Giurisprudenza, ammesso che le due cose possano coesistere. Folgorato sulla via di Federico Buffa, intende divulgare il verbo della palla spicchi perché, come disse qualcuno, “lei non mente mai”. Scrive anche di calcio su Rivista Undici.