La NBA studia la riforma della regular season per il 2021/22

Dopo anni di discussioni e proposte, sembra che la riforma della regular season NBA sia ormai alle porte. Come riporta infatti ESPN, la Lega, diretta dal commissioner Adam Silver, e la NBPA (l’associazione giocatori) sono all’opera per definire un progetto che andrebbe a modificare il volto della regular season e che, nella mente degli ideatori, dovrebbe esordire a partire dalla stagione 2021/22, ovvero la 75.esima nella storia.

Tre sono i pilastri fondamentali del progetto: 1) riduzione del numero di partite; 2) introduzione di un torneo mid-season; 3) modifica dei Playoff (anche se non in toto). Per quel che riguarda il primo punto, le parti in causa avrebbero trovato un punto d’incontro a 78 partite, in luogo delle 82 attuali, anche perché ridurre ulteriormente andrebbe ad intaccare troppo le tasche dei giocatori, oltre che in termini di introiti dai media.

Sul punto #2, si pensa ad una sorta di Coppa, da disputarsi tra fine Novembre e metà Dicembre, con questo format: sei gironi da cinque squadre ciascuno, con le sei vincitrici e le due altre con il miglior record a qualificarsi ai quarti, seguiti poi da semifinali e finale. Dovesse venir approvata questa proposta, il numero di partite di ogni squadra risalirebbe almeno a 83 (86 per le due franchigie che arriverebbero in fondo alla Coppa).

Ma l’aspetto più interessante riguarda la postseason. La proposta non va ad intaccare completamente la storica suddivisione con le prime otto della Western Conference da un lato e le prime otto della Eastern Conference dall’altro, ma entrerebbe in gioco solo dopo le Semifinali di Conference. Vale a dire che tutto proseguirebbe come sempre accaduto per primo turno e Semifinali di Conference; dopo di queste, anziché Finali di Conference si avrebbero delle normali semifinali, i cui abbinamenti saranno dati dal record avuto in regular season da ogni franchigia.

A mò di esempio, prendendo i Playoff 2019, anziché Warriors-Blazers e Bucks-Raptors avremmo avuto Raptors-Warriors (ovvero testa di serie #2 contro testa di serie #3) e Bucks-Blazers (ovvero testa di serie #1 contro testa di serie #4). Il commissioner Adam Silver porterà tutte queste proposte all’attenzione del Board of Governor del prossimo mese di Aprile; dovessero essere approvate, necessiteranno poi del via libera della NBPA.

Commenta
(Visited 108 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.