I Los Angeles Lakers si godono il grande avvio di stagione di un "rigenerato" Carmelo Anthony

Firmato da i Los Angeles Lakers ad inizio agosto al minimo salariale per un veterano, Carmelo Anthony sta stupendo tutti, mostrando di essersi calato perfettamente nel ruolo richiestogli da coach Frank Vogel e staff tecnico

L’ex Portland Trail-Blazers sta producendo numeri impressionanti da 6° uomo delle rotazioni, in uscita dalla panca: 17.6 punti di media, col 50% dal campo, in 28.5 minuti di utilizzo a partita. Ma non ci sono soltanto le cifre a rendergli merito, anzi, l’apporto difensivo che sta portando alla causa dei californiani è stato decisivo in diverse delle vittorie conseguite finora dalla sua squadra, pertanto l’assenza di LeBron James sta pesando meno del previsto, almeno nelle ultime uscite.

Queste le parole di Russell Westbrook in suo elogio: “È un tiratore consacrato, sa segnare, il nostro lavoro è di riuscire a trovarlo smarcato in transizione quando viene lasciato libero. Non solo segna la maggior parte dei tiri che si prende, ma anche quelli importanti. È un Hall of Famer, sappiamo quanto vale”

Il nuovo playmaker gialloviola, tuttavia, non è stato l’unico a parlare bene di Melo, anche coach Frank Vogel ha speso parole di apprezzamento nei suoi confronti: “Onestamente, non ho mai capito come sia potuto rimanere fuori così tanto tempo dalla lega. Ho sempre pensato che fosse un fit eccellente a Houston, non ho mai capito cos’è andato storto. A Portland ha giocato degli ottimi minuti, siamo molto contenti di averlo con noi. Non riesco a capire come sia stato così tanto tempo senza un contratto“.

 

Commenta
(Visited 9 times, 1 visits today)

About The Author