Lakers, la furia di Bryant dopo il record

L’aver superato Wilt Chamberlain per numero di minuti giocati in Nba non ha certamente aiutato Kobe Bryant a digerire la pesante sconfitta (103-121) contro i Blazers, con i gialloviola praticamente mai in partita e incapaci di reagire mentre Lillard e McCollum facevano il bello e il cattivo tempo.

Una situazione inaccettabile per il ‘Black Mamba’ che, secondo quanto riferito dal Los Angeles Times, ha tenuto a rapporto i compagni per un paio di minuti buoni, con toni non certo concilianti. Il 24, infatti, non avrebbe gradito che Julis Randle e D’Angelo Russel (comunque tra i migliori degli angeleni) si siano messi a ridere e scherzare al termine della gara, non mancando di farlo notare ai diretti interessati.

Una volta arrivato in sala stampa, però, a precisa domanda dei giornalisti su quanto accaduto in spogliatoio, Kobe ha risposto: “Non chiedete, sapete benissimo che io non faccio gossip”.

Commenta
(Visited 119 times, 1 visits today)

About The Author

Claudio Pellecchia Napoletano classe ’87, giornalista sportivo e laureato in Giurisprudenza, ammesso che le due cose possano coesistere. Folgorato sulla via di Federico Buffa, intende divulgare il verbo della palla spicchi perché, come disse qualcuno, “lei non mente mai”. Scrive anche di calcio su Rivista Undici.