Lakers, LeBron James supera Jordan: "Come vincere un titolo"

Da questa notte LeBron James è il quarto miglior marcatore all-time della storia NBA. Superato Michael Jordan. Nonostante la nuova sconfitta dei suoi Los Angeles Lakers, il numero 23 gialloviola ha espresso tutta la propria emozione al termine del match contro i Nuggets: “Di tutto quello che ho fatto nella mia carriera, questo risultato resterà lassù in cima, insieme ai titoli vinti. Per un ragazzino di Akron, Ohio, che aveva bisogno di un’ispirazione, Michael Jordan è sempre stato un punto di riferimento. Guardandolo da lontano, volevo essere come MJ, tirare in fadeaway come MJ, tirare fuori la lingua come MJ, vestire le scarpe di MJ. Il fatto che i ragazzini possano guardare a me come io facevo con MJ è pazzesco, ad essere onesto. Anzi, è oltre il pazzesco. Non posso fare altro che ringraziarlo per quello che ha fatto per me: è stato il mio modello per tutta la vita. La percentuale di gente come me – cresciuta con un solo genitore, figlio unico, povero – che ce la fa è davvero molto bassa. MJ ha avuto un ruolo enorme per il mio successo insieme a chi mi ha accompagnato. E MJ non aveva alcuna idea di quello che stava facendo per un ragazzino che stava crescendo a meno di un’ora di aereo da Chicago. Quello che sto cercando di dire è che nessuno può capire quanto sia stato importante per me e per i miei amici nella nostra infanzia. Anche i miei amici del liceo mi hanno scritto e fanno fatica a crederci, così come non ci riesco bene neanche io, perché tutti ci ricordiamo di quando passeggiavamo per le vie di Akron con un pallone da basket cantando ‘I wanna be, I wanna be like Mike’“.

Commenta
(Visited 68 times, 1 visits today)

About The Author

Enrico Pecci Classe '96, proveniente da quel favoloso luogo chiamato Marche (provare per credere), studente di Scienze della Comunicazione ed appassionato di calcio quanto di basket. Collaboratore per nba24.it, sognando un futuro in cui scrivere di sport sia un lavoro oltre che una passione.