Lakers, LeBron James: "Felicissimo dell'arrivo di Marc Gasol"

Freschi di titolo #17, arrivato nelle ultime Finals con il 4-2 ai danni dei Miami Heat nella Bolla di Orlando, i Los Angeles Lakers non sono stati affatto con le mani in mano. Rob Pelinka e soci, secondo giudizio praticamente unanime da parte degli addetti ai lavori, si sono mossi alla grande in offseason, pur mancando ancora la rifirma di Anthony Davis, sebbene data per scontata.

Tra gli altri movimenti, gli angeleni si sono infatti assicurati le prestazioni dei vari Dennis Schroder, Montrezl Harrell, Wesley Matthews e Marc Gasol, rifirmando Kentavious Caldwell-Pope e Markieff Morris. Un insieme di mosse che ha rafforzato il roster a disposizione di coach Vogel, rendendo di fatto ancor di più i Lakers come i favoriti assoluti anche per la stagione 2020/21.

Tutto ciò, chiaramente, ha soddisfatto l’uomo simbolo della franchigia californiana, LeBron James. Partecipando al RoadTrippinPodcast, condotto su Spectrum SportsNet dalla giornalista Allie Clifton e da Richard Jefferson, il nativo di Akron ha voluto parlare in  particolare di Marc Gasol.

Sono davvero felice di poter avere in squadra con noi un giocatore del calibro di Marc Gasol, capace di vincere due anni fa il titolo con i Toronto Raptors“, ha sottolineato LeBron, che poi ha scherzato così: “Poi Marc ha anche il mio premio di Defensive Player of the Year a casa sua. Ti voglio bene, non vedo l’ora di parlarne con te“.

Il riferimento di James è al DPOY della stagione 2012/13, quando il catalano, all’epoca in forza ai Memphis Grizzlies, riuscì a spuntarla proprio sull’allora stella dei Miami Heat, che sembrava il favorito per assicurarselo. Il DPOY è l’unico riconoscimento a mancare nella ricchissima bacheca di LeBron.

Commenta
(Visited 40 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.