Lakers, LeBron sul minutaggio: "Giocare 37 minuti a partita non mi spaventa"

LeBron James è già costretto agli straordinari per risollevare i suoi Los Angeles Lakers. Il minutaggio, però, non lo spaventa: “Nella mia carriera ho sempre cercato di dedicare più tempo ed investimenti possibili al cura del mio corpo e del mio stato aerobico. Un professionista si può definire tale solo se lavora quotidianamente per aiutare la propria squadra anche in ottica preventiva, mettendo sempre in conto di poter essere chiamato agli straordinari. Giocare 37 minuti a partita non mi spaventa affatto. Al contrario, mi fa sentire vivo, determinante e orgoglioso. In aggiunta, non mi sembra nemmeno di faticare così tanto, visto che nel 2005-2006 venivo impiegato con una media di 42.5 minuti a partita“.

Commenta
(Visited 26 times, 1 visits today)

About The Author

Enrico Pecci Classe '96, proveniente da quel favoloso luogo chiamato Marche (provare per credere), studente di Scienze della Comunicazione ed appassionato di calcio quanto di basket. Collaboratore per nba24.it, sognando un futuro in cui scrivere di sport sia un lavoro oltre che una passione.