Lakers, per Rondo probabile rientro giovedì contro i Twolves

Il momento dei Los Angeles Lakers, soprattutto a livello di infortuni, non è certamente dei più semplici. Ultimo in ordine di tempo ad entrare in infermeria è stato Lonzo Ball, fattosi male alla caviglia sinistra a Houston contro i Rockets e che dovrà star fermo minimo un mese (se non anche un mese e mezzo, qualora lo staff medico dovesse scegliere di non forzarne il rientro).

Con anche LeBron James e Rajon Rondo fuori da un pò, gli angeleni hanno affrontato un periodo complicato a livello di risultati; un 5-9 nelle ultime 14 culminato con il 130-111 patito stanotte allo Staples contro i Golden State Warriors. Un pò di luce, però, comincia ad intravedersi. Mentre LeBron ha cominciato pochi giorni fa ad allenarsi con i compagni (5-vs-0 (schemi offensivi) e sessioni di tiri), con il rientro che potrebbe verificarsi entro fine mese, giovedì contro i Minnesota Timberwolves coach Walton dovrebbe riabbracciare Rajon Rondo.

L’ex Celtics ha saltato le ultime 14 partite, a causa di un’operazione per riparare il legamento dell’anulare della mano destra. “Penso che Rajon dovrebbe tornare in campo giovedì contro Minnesota” – ha spiegato Walton alla fine del match contro Golden State – “Faremo di tutto per averlo nella migliore condizione possibile e verrà rivalutato ogni mattina“.

Coach Walton ha anche parlato di LeBron: “Ancora non l’ho visto, per cui non so esprimermi in modo così certo. Posso però dire che lui sta facendo il possibile per recuperare e ne abbiamo parlato. Muore dalla voglia di tornare in campo, ma sa anche che è fondamentale rientrare al 100%. Quando ciò accadrà, lui tornerà. Per ora, posso dire di essere molto più sicuro sul fatto che Rondo ci sarà giovedì“.

Commenta
(Visited 19 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.