Lakers, Vogel: "Howard e McGee sono centri molto validi"

In attesa del debutto sul parquet nella Preseason 2019, previsto sabato contro i Golden State Warriors al Chase Center di San Francisco, in casa Los Angeles Lakers prosegue il training camp. Al termine della giornata di ieri, coach Frank Vogel ha tessuto le lodi dei lunghi della sua squadra, e in particolar modo di JaVale McGee e di Dwight Howard i quali, durante la stagione, avranno il compito di assicurare minuti di sostanza e qualità, quando Anthony Davis dovrà giocoforza tirare il fiato.

I nostri centri mi hanno davvero stupito, e parlo sia di JaVale che di Dwight” – è il pensiero di Vogel – “JaVale sta mostrando qualcosa di importante, mentre Dwight, al momento, è stato un affare. Stiamo chiedendo tanto all’intero gruppo, soprattutto per quanto riguarda la giusta serietà e il giusto impegno in questa fase, e Howard si sta applicando al meglio, facilitando il modo di lavorare dell’intero gruppo“.

Anche Anthony Davis stesso si spende in elogi per i suoi pari ruolo: “Durante gli scrimmage sono stato schierato con entrambi, e devo dire che mi viene facile giocare con due centri del genere, oltre ad essere molto complicato segnare, affrontandoli in uno-contro-uno. Quando avremo in campo sia JaVale che Dwight penso che i nostri avversari faticheranno tanto a segnare nel pitturato“.

Per quel che mi riguarda, non cambia nulla rispetto ai programmi, nel senso che non dovrò cercare di stoppare ogni tiro e catturare ogni rimbalzo” – prosegue AD – “Howard? L’ho visto molto bene, poiché vuole vincere e, in tal senso, vuole darci una grossa mano. Vuole che la sua seconda esperienza ai Lakers sia memorabile, e sta lavorando tantissimo sotto ogni aspetto, senza alcuna distrazione“.

E concludiamo proprio con Howard, che non vuole farsi condizionare da tutti questi complimenti: “In questa fase della stagione, i complimenti sono inutili. Tutto quello che è successo in passato non conta più, e il mio lavoro dev’essere quello di aiutare questa squadra a raggiungere i suoi obiettivi. Io voglio soltanto restare concentrato e mettere ogni mia qualità al servizio della squadra“.

Commenta
(Visited 70 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.