LeBron James a Las Vegas tra allenamenti, mercato e superstar

Cleveland non è Las Vegas ma Las Vegas non è Cleveland. La seconda parte della frase può suonare veramente strano a chi conosce entrambe le realtà ma, in fin dei conti, è la pura e semplice verità. Nelle ultime ore si è diffusa la notizia che agli allenamenti di LeBron James a Las Vegas sia stato invitato il neo-acquisto dei Cavaliers Derrick Rose, per cominciare a familiarizzare con King James. L’ex MVP, infatti, è a lavoro con LBJ. Non sono soli, però. Stando a quanto riportano diverse fonti d’oltreoceano, a questi allenamenti estivi sta prendendo parte anche Eric Bledsoe, obiettivo non ancora dichiarato della dirigenza Cavs in caso di partenza di Kyrie Irving. Bledsoe e James sono amici di vecchia data e condividono lo stesso agente (Paul Ritch) e la stessa agenzia di rappresentanza. Tutto ciò, quindi, può significare niente e può significare tutto.

Gli allenamenti che si svolgono nella palestra della UNLV sono gestiti da Damon Jones e da due player development staffers dei Cleveland Cavaliers. Ieri è stato intravisto anche coach Tyronn Lue per la sessione serale. Chiacchiere solo tra coach e giocatore o anche intrighi di mercato, per conoscere la volontà del Re riguardo i movimenti estivi? La chiacchierata tra Lue e James conterrà una delle due opzioni ma non è stato diffuso nulla a riguardo.

Quello che sappiamo con certezza, però, è che James ha deciso di assumere un comportamento quantomeno peculiare riguardo la situazione mercato e più nello specifico relativa a Kyrie Irving. A fornircela è Brian Windhorst, voce e penna di ESPN da sempre vicino alle dinamiche dei Cavaliers:

Dunque, un LeBron attivo ma non troppo. E le sorprese non finiscono qui.
A Las Vegas, oltre a Bledsoe e Rose, sono arrivati per partecipare a questi allenamenti anche l’MVP Russell Westbrook e il nuovo acquisto dei Rockets Chris Paul.

 

 

Commenta
(Visited 298 times, 1 visits today)

About The Author