Mavericks, Jared Dudley entra a far parte dello staff di coach Jason Kidd

Nuovo capitolo della vita sportiva di Jared Dudley. Come riportato infatti da Shams Charania, di The Athletic, il 36enne nativo di San Diego (California) ha deciso di appendere le scarpette al chiodo dopo 14 anni di carriera NBA, per entrare a far parte del coaching staff di Jason Kidd ai Dallas Mavericks.

Via Twitter, Dudley ha voluto ringraziare sentitamente i Los Angeles Lakers, nella persona di Jeanie Buss, LeBron James ed Anthony Davis per avergli permesso di far parte della squadra Campione NBA nei Playoff 2020, coronamento di una intera carriera: “Ragazzi, che viaggio! 14 anni di carriera NBA coronati dalla vittoria del campionato con i Lakers! Voglio soltanto ringraziare Dio per avermi benedetto; e voglio anche ringraziare personalmente LeBron James, Anthony Davis, Jeanie Buss e l’organizzazione dei Lakers, senza di loro non mi sarei unito a quella squadra e non avrei vinto l’anello“.

In un altro Tweet: “Preparavo questo momento da tanto tempo. Ho parlato a fondo con gente come Nash, Hill, Shaq, LeBron, Booker, Beal, Davis, Giannis… E l’elenco potrebbe continuare. Sono entusiasta di entrare a far parte dello staff dei Mavs e di Jason Kidd! Un’occasione perfetta. È ora di mettersi al lavoro!“.

Scelto alla #22 del Draft 2007 dagli Charlotte Bobcats, Dudley resta in North Carolina fino al dicembre 2008, quando tramite trade finisce ai Phoenix Suns. In Arizona resta fino al termine dell’annata 2012/13, passando poi ai Los Angeles Clippers per il 2013/14. Dopo un anno ai Milwaukee Bucks, Dudley torna ai Suns per un biennio (2016-18), al termine del quale passa ai Brooklyn Nets (2018/19). Nel luglio 2019 il trasferimento ai Lakers, con i quali vince il titolo 2020 e gioca la sua ultima stagione, quella 2020/21.

Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.