'Block Party' dei Lakers sui Pistons. Vittorie per Clippers e Heat

Nelle cinque partite degli NBA Sundays protagonista è stato lo Staples Center di Los Angeles. Prima sono scesi in campo i Los Angeles Clippers, a segno seppur a fatica con i New York Knicks (132-135). Avvio sprint degli ospiti (45-29 al 12′), con pronta replica della squadra di coach Rivers (69-76 alla pausa lunga). Clippers quindi sempre in vantaggio nel secondo tempo, ma senza mai scrollarsi di dosso definitivamente gli avversari. Con Kawhi Leonard a riposo, spiccano Montrezl Harrell (34+6 reb), Louis Williams (32+9 ast) e Paul George (32); Marcus Morris (38+5 reb) e RJ Barrett (24+6 reb) i migliori per i newyorkesi.

In chiusura di serata è toccato poi ai Los Angeles Lakers. Contro i Detroit Pistons (28+5 ast per Derrick Rose) arriva la quinta vittoria di fila della squadra di coach Vogel, che s’impone (99-106) con un quarto periodo convincente (20-31 il parziale) e con una prestazione monstre alla voce ‘stoppate’. Sono infatti ben 20 quelle messe a segno dai purple-and-gold, il massimo nella Lega dalle 20 refertate dai Toronto Raptors il 7 Novembre 2001 e seconda miglior prestazione di franchigia dalle 21 del 9 Aprile 1982. Con LeBron James autore di una tripla-doppia (21+14 reb e 11 ast), Anthony Davis (24+11 reb e 3 stl) e JaValee McGee (9 punti) mettono a referto rispettivamente 8 e 6 stoppate, primi compagni di squadra a realizzare almeno 6 stoppate ciascuno dal duo Mavs Dirk Nowitzki-Eric Dampier il 29 Gennaio 2005.

Si consolidano nelle zone altissime della Eastern Conference i Miami Heat, a segno all’AmericanAirlines Arena (17-1 in casa) contro i Portland Trail Blazers, sconfitti per 111-122. In evidenza Goran Dragic (29+13 ast), supportato da Bam Adebayo (20+8 reb e 6 ast) e da Derrick Jones Jr. (19+6 reb); non sono sufficienti alla squadra di coach Stotts le prestazioni di Damian Lillard (34+12 ast), Hassan Whiteside (21+18 reb) ed Anfernee Simons (19).

Concludiamo con i successi esterni di Minnesota Timberwolves e Memphis Grizzlies. La formazione di coach Saunders, guidata da Gorgui Dieng (22+13 reb+6 ast e 4 blk) e da Shabazz Napier (21+7 ast), espugna il parquet della Rocket Mortgage Fieldhouse di Cleveland, battendo i Cavaliers (28 per Dante Exum e 19 per Collin Sexton) 118-103. I Twolves, avanti 90-65 a 4’01” da fine terzo quarto, subiscono un pazzesco 6-32 di parziale nei successivi sette minuti e mezzo di gioco (96-97 con 8’29” da giocare), salvo poi rivincerla con un contro-break di 22-6 nella parte restante del quarto periodo. Alla Talking Stick Resort Arena di Phoenix, infine, i Grizzlies la spuntano 121-114 sui Suns, con Jonas Valanciunas (30+8 reb) e Dillon Brooks (19) a mettersi in luce; inutili gli sforzi nei padroni di casa di Devin Booker (40+6 ast), alla sesta partita di fila con 30+ punti a referto (record di franchigia).

Commenta
(Visited 19 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.