NBA Finals 2021: Middleton guida i Bucks al 2-2. Suns sconfitti 103-109

Tutto da rifare. I Phoenix Suns cadono anche in Gara4 al Fiserv Forum, battuti 103-109 dai Milwaukee Bucks, ed ora le NBA Finals 2021 vedono un 2-2 che lascia aperto il campo ad ogni pronostico. Una serata che ha avuto come grandi protagonisti Khris Middleton da un lato (40+6 reb) e Devin Booker dall’altro (42 e 17/28 dal campo, 0/3 da tre), con quest’ultimo che sale a quota 542 punti in questi Playoff, mai nessuno come lui nella storia ai primi Playoff in carriera. Nei Bucks spicca ovviamente anche Giannis Antetokounmpo (26+14 reb+8 ast e 3 stl), mentre negli ospiti il secondo miglior marcatore di serata è stato Jae Crowder (15+8 reb+3 stl e 3 blk); giornata no per Chris Paul (10+7 ast e 4 reb, con 5/13 al tiro).

La partita. A cominciare meglio sono sicuramente i Suns che, con i punti di Booker (8 nel periodo) ed Ayton va sul 18-9 (5’19” dalla prima pausa); i ragazzi di coach Budenholzer, comunque, rimangono vicini e, con il canestro di Holiday a 10″ dalla sirena, concludono la prima frazione sotto solo di 3 lunghezze (23-20). Il secondo periodo comincia nel segno del duo Craig-Crowder (33-29 Suns, con 8’49” da giocare); risposta Milwaukee con un break di 0-8 (33-37 e 6’08” sul cronometro), firmato Middleton e Lopez (rispettivamente 10 e 8 nel periodo). Un Booker sempre caldo (12 nel periodo), pur se solo dentro l’arco, riporta Phoenix a rimettere il naso avanti (43-41 a 4’24” dalla pausa di metà match), con Bridges che, da tre, timbra il +5 con 1’16” da giocare (52-47). Giannis in alley-oop (8 nel periodo anche per lui) e Middleton da oltre l’arco (in generale, 3/16 per Milwaukee nel primo tempo), però, impongono ai Suns il 52-52 al 24′.

Con un CP3 non in serata, il peso dell’attacco di Phoenix è tutto sulle spalle di Booker, che inventa canestri difficilissimi e dalla media sembra non sbagliare mai. Il #1 ospite si produce in un terzo periodo super (18 e 7/9 al tiro), nonostante la spada di Damocle dei falli (già al 4° nel terzo periodo), tenendo avanti i suoi. Dall’altra parte, sono sempre Middleton e Giannis (10 e 7 nel periodo) a tenere in piedi la baracca e, al 36′, il tabellone recita 82-76 Suns. In avvio di ultima frazione, Cameron Johnson firma il +9 dalla distanza (85-76), con replica immediata di Connaughton (8 nel periodo); lo stesso Johnson e CP3 riportano gli ospiti sul +7 a 8’39” dal termine (89-82), ma la brutta notizia per Monty Williams è il 5° fallo di Booker, circostanza che lo costringe a togliere dal parquet la sua stella.

I Suns perdono ovviamente certezze in attacco, mentre i Bucks acquisiscono convinzione, erodendo il margine. Giannis suona la carica e, dopo aver messo il canestro del -2 a 6’59” dalla fine (90-88), timbra quello del -1 con 3’40” da giocare (95-94). Intanto Booker è tornato in campo, e risponde da par suo alla bomba di Connaughton, che aveva portato avanti i padroni di casa (97-97 e 2’52” sul cronometro). Arriviamo alla fase decisiva. Prima un 2/2 di Crowder, poi 4 in fila di Middleton (14 nel periodo), con Milwaukee sul 99-101 (1’28” alla sirena); nell’azione seguente, Booker alza un lob per Ayton, il quale però si vede stoppare ad altezze incredibili da un magnifico Giannis, che mostra i muscoli ad un Fiserv Forum in visibilio. Middleton, dopo averne sbagliati due di fila, riceve un assist da Holiday (che l’aveva rubata subito prima a Paul) e mette il canestro del +4 (99-103 e 27.2″ da giocare); il successivo errore di Booker, assieme alla serie di viaggi in lunetta dello stesso #22 di casa, pone fine alla partita. Vincono 103-109 i Bucks, ed ora si ritorna in Arizona per una Gara5 ‘pivotal game‘ come poche.

NBA FINALS 2021

PHOENIX SUNS @ MILWAUKEE BUCKS 103-109 (2-2)

Commenta
(Visited 7 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.