NBA, ipotesi trade deadline al 25 marzo. Si attende l'ok delle franchigie

Con l’avvio dei training camp delle varie franchigie, la NBA procede ad ampi passi verso l’inizio della stagione 2020/21, previsto per il 22 dicembre con i match tra Warriors e Nets e tra Clippers e Lakers. Nel mezzo, dall’11 al 19 dicembre ci saranno le partite di Preseason. Quindi, dal 5 al 10 marzo ci sarà l’All-Star Break, mentre i Playoff sono previsti dal 22 maggio al 22 luglio.

Due sono le date ancora da stabilire, ovvero quella della Trade Deadline e quella entro la quale le varie franchigie potranno rilasciare i giocatori, termine oltre il quale i roster non potranno più esser modificati in vista dei Playoff.

Per quanto riguarda la prima, secondo Shams Charania, di The Athletic, la NBA ha già inviato la sua proposta alle franchigie, che ora dovranno approvarla. La data selezionata da Adam Silver e dal suo staff è quella del 25 marzo 2021. Il si delle franchigie dovrebbe essere cosa scontata ma, nel caso andasse diversamente, l’alternativa è il 9 aprile 2021.

Quest’ultima data, infine e sempre secondo quanto riporta Charania, è quella prescelta per il secondo termine di cui sopra, quello per tagliare o ingaggiare giocatori in vista dei Playoff.

Commenta
(Visited 19 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.