NBA Preaseason 2019, facili vittorie per T'Wolves, Sixers e Clippers, sorprendono i Bulls

Sono sei le partite disputate tra la tarda serata e la notte NBA, con la maggior parte dei risultati che ha visto la squadra in trasferta prevalere sui padroni di casa.

Vincono con facilità i Clippers dopo aver leggermente sofferto fino all’intervallo l’intraprendenza degli australiani del Melbourne United. Nel 118-100 finale il migliore è stato Montrezl Harrell con 22 punti e 6 rimbalzi.

Distruittivi anche i Phildelphia 76ers che dominano un po’ a sorpresa l’Amway Center di Orlando con il punteggio di 126-94. Bene Embiid per gli ospiti che segna 15 punti e 9 rimbalzi in 21 minuti.

Tutto molto facili anche per Minnesota che si sbarazza degli israeliani del Maccabi Haifa con un eloquente 131-101. Bene Graham e il rookie Culver che mettono rispettivamente a referto 14 e 11 punti.

Vincono a sorpresa i Chicago Bulls sul campo dei campioni in carica, i Toronto Raptors. Il 105-91 finale è figlio di una grandissima prestazione degli ospiti guidati dai 26 punti di Zach LaVine e i 15+13 di Markkanen. Si salva solo Anunoby per i canadesi con 15 punti.

Quarta vittoria su quattro incontri per i Pelicans con Zion Williamson ancora decisivo con 22 punti e 10 rimbalzi. Bene anche Nicolò Melli con 14 punti e 9 rimbalzi in 18 minuti. Dall’altra parte gli Spurs combinano poco e solo DeMar DeRozan ci prova con 16 punti, bene anche Belinelli con 11 punti.

Zero sconfitte anche per i Milwaukee Bucks che espugnano la Capital One Arena di Washington 115-108. Senza Antetokounmpo è Middleton a prendersi per mano la squadra con 22 punti e 9 rimbalzi.

Risultati:

Melbourne United – Los Angeles Clippers 100-118

New Orleans Pelicans – San Antonio Spurs 123-114

Philadelphia 76ers – Orlando Magic 126-94

Chicago Bulls – Toronto Raptors 105-91

Milwaukee Bucks – Washington Wizards 115-108

Maccabi Haifa – Minnesota Timberwolves 101-131

Commenta
(Visited 10 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Delpiero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.