I Jazz continuano a volare, Nets corsari a San Francisco. Ok anche Suns, Pacers e Knicks

Cinque partite hanno animato il sabato sera della NBA. Non conosce soste la corsa degli Utah Jazz che, alla Vivint Smart Home Arena, prendono anche lo scalpo dei Miami Heat, ottenendo la 7° vittoria di fila (94-112). Letale per gli ospiti la parte comprendente secondo e terzo periodo, dove i ragazzi di coach Snyder piazzano un break di 36-60. Il top-scorer nei Jazz è Donovan Mitchell (26), supportato in particolare da Bojan Bogdanovic (19+6 reb) e da Rudy Gobert (16+12 reb); Kendrick Nunn (23) il migliore nei floridiani.

Al Chase Center di San Francisco, prima da avversario per Kevin Durant, sbarcato nella Baia con i suoi Brooklyn Nets. E la squadra allenata da coach Nash porta a casa la posta in palio (134-117), prendendo il comando delle operazioni nel finale di primo quarto e allungando in progressione, toccando un massimo vantaggio di +28 tra i -4′ e i -3′ alla fine del terzo periodo. In evidenza tutto il quintetto titolare di Brooklyn: Kyrie Irving (23+5 reb), Kevin Durant (20+6 ast e 5 reb), James Harden (19+16 ast+8 reb e 3 stl), Bruce Brown (18+7 reb) e Joe Harris (15); ai Golden State Warriors non basta Stephen Curry (27+5 ast).

Secondo ko di fila per i Philadelphia 76ers, che cadono 111-120 alla PHX Arena contro i Phoenix Suns, invece alla quinta W consecutiva. Un Devin Booker sontuoso (36+5 reb) conduce la franchigia dell’Arizona, coadiuvato da un Chris Paul in odore di tripla-doppia (18+10 ast e 8 reb). Non sufficienti ad evitare il ko per i Sixers gli sforzi di Joel Embiid (35+8 reb), Ben Simmons (18+6 reb) e Tobias Harris (18+5 reb e 5 ast). Con un quarto conclusivo da 41-26 di parziale, gli Indiana Pacers battono 125-113 gli Atlanta Hawks. Alla State Farm Arena,  è Doug McDermott (26) il top-scorer della squadra di coach Bjorkgren; bene anche Myles Turner (19+10 reb), Malcolm Brogdon (18+8 ast e 6 reb), Aaron Holiday (18) e Domantas Sabonis (14+13 reb e 7 ast). Per i locali non bastano Clint Capela (24+10 reb), Danilo Gallinari (20+7 reb), John Collins (18+9 reb) e Cam Reddish (18).

Infine, continuano a veleggiare in zona Playoff i New York Knicks che, al Madison Square Garden, abbattono gli Houston Rockets con un convinto 99-121. Nella squadra di coach Thibodeau, con sei giocatori in doppia cifra, spiccano Julius Randle (22+9 reb) e Immanuel Quickley (22); nei texani in evidenza John Wall (26) ed Eric Gordon (24+6 ast).

 

Di seguito, il riepilogo della notte:

PHILADELPHIA 76ERS (18-9) @ PHOENIX SUNS (16-9) 111-120

INDIANA PACERS (14-13) @ ATLANTA HAWKS (11-15) 125-113

HOUSTON ROCKETS (11-15) @ NEW YORK KNICKS (13-15) 99-121

BROOKLYN NETS (16-12) @ GOLDEN STATE WARRIORS (14-13) 134-117

MIAMI HEAT (11-15) @ UTAH JAZZ (22-5) 94-112

Commenta
(Visited 9 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.