NBA Recap, gli Spurs battono i Rockets dopo due overtime, bene Miami, Lakers e Clippers

Nei sette match in programma nella notte NBA c’è stato tanto spettacolo e due match terminati ai tempi supplementari.

Rocambolesca partita all’At&T Center di San Antonio dove gli Spurs hanno battuto i Rockets 133-135 dopo ben due tempi supplementari. Sotto di 20 a 10 minuti dal termine, i padroni di casa hanno saputo recuperare lo svantaggio e portare la gara all’overtime per due volte e vincere con un libero di DeRozan. L’MVP del match è Lonnie Walker con 28 punti, dall’altra parte mostruoso James Harden che segna 50 punti, 9 rimbalzi e 6 assist.

Vittoria un po’ a sorpresa dei Miami Heat che hanno la meglio sui Raptors in trasferta con il punteggio di 121-110 dopo un overtime. Decisivo Jimmy Butler, autore di una tripla doppia da 22 punti, 13 rimbalzi e 12 assist. Doppia doppia da 15 punti e 12 rimbalzi per Pascal Siakam che non basta per portare a casa la vittoria.

I Lakers si aggiudicano la sfida tra prime della Western Conference e rimangono soli al comando dopo aver battuto i Nuggets 105-96. Ancora una prestazione sontuosa del due LeBron James – Anthony Davis che hanno segnato 50 punti in due.

Vincono con una certa facilità i Clippers che si sbarazzano dei Blazers con un netto 97-117. Nonostante i soli 11 punti di Leonard, i padroni di casa possono contare su uno scatenato Paul George autore di 25 punti a referto. Bene anche Harrell che piazza 26 punti e 9 rimbalzi.

Vittorie in trasferta anche per Pistons, Magic, e Mavericks che hanno battuto rispettivamente Cavaliers, Wizards e Pelicans.

Risultati:

Detroit Pistons – Cleveland Cavaliers 127-94

Orlando Magic – Washington Wizards 127-120

Miami Heat – Toronto Raptors 121-110 OT

Dallas Mavericks – New Orleans Pelicans 118-97

Houston Rockets – San Antonio Spurs 133-135 2OT

Los Angeles Lakers – Denver Nuggets 105-96

Portland Trail Blazers – Los Angeles Clippers 97-117

Commenta
(Visited 21 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Delpiero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.