NBA24 PREVIEW - Milwaukee Bucks: puntare su Parker per crescere, l’ultimo posto è stretto quest’anno

www.kicksonfire.com
www.kicksonfire.com

COME L’ABBIAMO LASCIATA – Nonostante l’innesto di un ottimo prospetto come Antetokounmpo (nominato anche nell’All Rookie Second Team), la franchigia del Wisconsin è stata protagonista del peggior risultato della lega, mettendo a referto solo 15 vittorie contro le 67 sconfitte, simbolo di una stagione da dimenticare.

IL MERCATO ESTIVO – Come molti si aspettavano nel momento in cui i Bucks sono stati sorteggiati come seconda squadra a scegliere nel Draft 2014, il rinforzo più importante non poteva che arrivare dall’NCAA, sotto il nome già ampiamente noto di Jabari Parker. Nelle trade la società ha deciso di continuare a puntare su delle scommesse come Kendall Marshall (lo scorso anno ai Lakers) e Bayless (preso dai Celtics), tenendosi di ben 10 milioni sotto al salary cap. Tuttavia il vero importante acquisto di Milwaukee potrebbe essere l’uomo che andrà a sedersi in panchina, quel Jason Kidd reduce da una stagione culminata nei playoff con i Brooklyn Nets.

L’UOMO FRANCHIGIA – Jabari Parker. Quest’anno, dove il numero di grandi prospetti tra cui scegliere era decisamente elevato, i Bucks hanno deciso di puntare su di lui e renderlo il centro del progetto di crescita che vuole intraprendere la franchigia. Come se non bastasse il National Player of the Year conseguito due anni fa nel suo senior year a fargli da garanzia, l’unica stagione giocata in NCAA a Duke cancella ogni dubbio. Una media di 19.1 punti a partita e 8.7 rimbalzi gli hanno fatto infrangere qualsiasi record da matricola della suddetta università e lo proiettano ad essere uno dei giocatori dominanti dei prossimi anni. Se poi vieni costantemente paragonato a Rose e Pierce, non puoi che essere un predestinato.

A COSA PUNTARE – Se i tuoi due giocatori più importanti non raggiungono i 40 anni combinati, è difficile prevedere la maturità con cui affronteranno la stagione. L’anno che aspetta i Bucks sarà sicuramente di transizione, ma ciò non toglie che potrebbero sorprendere tutti e fare una regular season sopra le righe. Molto dipende dall’ambientamento di Parker in NBA e dalla possibile riconferma dei livelli toccati da Antetokounmpo lo scorso anno e con tutta probabilità non potranno che puntare a far parlare di loro, senza reali ambizioni.

IL PRONOSTICO –  Probabile che non arrivino ai Playoff, realisticamente intorno al dodicesimo posto, ma con una score più vicino al positivo.

IL ROSTER –  34 Giannis Antetokounpo (20, AP), 19 Jerryd Bayless (26, PM), 9 Jared Dudley (29, AP), 50 Michael Eric (26, C), 31 John Henson (24, AG), 7 Ersan Ilyasova (27, AG), 17 Damien Inglis (19, AP), 11 Brandon Knight (23, PM), 5 Kendall Marshall (23, PM), 00 O. J. Mayo (27, G), 22 Khris Middleton (23, AP), 18 Elijah Millsap (27, G), 3 Johnny O’Bryant (21, AG), 27 Zaza Pachulia (30, C), 12 Jabari Parker (19, AP), 8 Larry Sanders (26, C), 6 Nate Wolters (23, PM), 15 Chris Wright (24, PM).

Commenta
(Visited 23 times, 1 visits today)

About The Author

Vincenzo Florio Nato a Napoli nel 1994. Laureando in Giurisprudenza e aspirante giornalista, fondatore di Nba24.it e firma di WorldOfWrestling.it. Diviso agonisticamente tra The Beard e Paul George, il cuore resta solo di Steve Nash.