Nuova stretta alle regole del protocollo covid-19 in NBA

I vari positivi nelle squadre hanno portato al rinvio di 4 partite questa settimana, tre delle quali vedono coinvolti i Boston Celtics, che non hanno gli 8 giocatori necessari per scendere in campo. Altre squadre come i Dallas Mavericks, Miami Heat, Philadelphia 76ers hanno al loro interno alcuni positivi e giocatori in isolamento per via del diretto contatto con i positivi.

Al fine di contrastare il più possibile la diffusione del coronavirus, l’NBA e la National Basketball Players Association, NBPA, hanno raggiunto un accordo per l’ulteriore estensione del protocollo sanitario attraverso l’introduzione di nuove regole.

Ad esempio, risalta quella di non poter ospitare nessuno nella stanza degli hotel dove pernottano le squadre e il divieto di abbandonare gli hotel stessi per attività che non riguardano la squadra. Precedentemente era permesso ai giocatori ospitare due ospiti all’interno delle stanze di hotel.

Il direttore esecutivo dell’NBPA, Michele Roberts, ha commentato così: “Nessuno vuole vedere nuove restrizioni, nessuno vuole vedere il numero di positivi aumentare se ci sono nuove regole da impiegare per evitare il rischio. Secondo i nostri esperti, queste misure si aggiungeranno al protocollo“.

Almeno fino al 26 gennaio, i giocatori resteranno a casa a meno che non escano per attività relative alla squadra; essi dovranno limitare i rapporti fuori dal lavoro e chi visiterà i giocatori all’interno delle loro abitazioni dovrà effettuare 2 test a settimana al covid-19. Le riunioni prepartita all’interno dello spogliatoio non potranno durare più di 10 minuti, ogni altro incontro dovrà avvenire all’interno di uno spazio autorizzato dalla lega abbastanza grande da permettere la distanza di sicurezza, oltre ad indossare la mascherina.

Le interazioni pre e post partita si dovranno limitare al saluto con il gomito e pugno; inoltre i giocatori dovranno indossare la mascherina quando saranno seduti in panchina e nel momento in cui vengono sostituiti potranno andare in un’area apposita dove potranno stare senza mascherina per poter recuperare, all’interno di uno spazio autorizzato, e successivamente dovranno ritornare in panchina, sempre indossando la mascherina. Non cambiano le regole per allenatori e membri dello staff.

Commenta
(Visited 15 times, 1 visits today)

About The Author

Andrea Filloramo Classe 2001, studente di Giurisprudenza ed appassionato di sport a 360º, sperando che scrivere di sport diventi un lavoro. Cresciuto con Buffa e Tranquillo.