Orlando batte Phila e vede i playoff, OKC cade a Memphis, Portland supera i Nets ma perde Nurkic

Monday night ricco di emozioni in NBA a cominciare dalla preziosissima vittoria degli Orlando Magic che si impongono 119-98 su Philadelphia 76ers e vedono il sogno playoff distante solamente mezza partita di svantaggio dai Miami Heat, alla vigilia di un caldissimo derby della Florida che potrebbe cambiare tutto in termini di classifica. Phila, già qualificata ai playoff ed in lotta per la terza piazza ad Est, gioca dal canto suo una partita orgogliosa per poco meno di tre quarti arrendendosi di fronte alle maggiori motivazioni dei Magic a cavallo tra terza e quarta frazione, dove Vucevic prima e Fournier poi chiudono i conti con un parziale di 62-38 che non lascia scampo agli ospiti evidentemente con la testa già alla postseason. Quarto stop nelle ultime sei partite invece per i Thunder costretti inaspettatamente a capitolare in quel di Memphis con il punteggio finale di 115-103 al termine di una sfida condotta sempre dai padroni di casa e mai realmente in mano a Westbrook e compagni. Dopo un parziale iniziale che porta infatti i Grizzlies avanti di due-tre possessi, OKC non riesce praticamente più a rimettere il naso avanti arrendendosi di fronte al maggiore dinamismo di Valanciunas e compagni, ormai ampiamente fuori dai playoff ma già vittoriosi nell’ultimo mese contro franchigie in piena lotta come Rockets, Blazers, e Jazz. Tutto facile invece proprio per l’appena citata franchigia di Salt Lake City che travolge i Phoenix Suns 125-92 in un match a senso unico dal primo all’ultimo secondo in cui tra le fila ospiti si registra però la fantascientifica prestazione di Devin Booker, autore di 59 punti finali! Vincono infine i Portland Trail Blazers 148-144 sui Brooklyn Nets dopo ben due tempi supplementari, in una gara in cui vi è purtroppo da registrare il terribile infortunio occorso a Jusuf Nurkic che si frattura tibia e perone sinistro in un tentativo di rimbalzo in cui il bosniaco, fino a quel momento tra l’altro migliore dei suoi, è ricaduto male. Portland vincerà ugualmente nel finale ma perde per forza di cose un pezzo importante in vista del periodo più importante della stagione.

PHILADELPHIA 76ERS @ORLANDO MAGIC 98-119

PHOENIX SUNS @UTAH JAZZ 92-125

BROOKLYN NETS @PORTLAND TRAIL BLAZERS 144-148 d2ts

OKLAHOMA CITY THUNDER @MEMPHIS GRIZZLIES 103-115

Commenta
(Visited 15 times, 1 visits today)

About The Author

Andrea Amato Studente di sociologia, giocatore di pallacanestro, napoletano dalla testa ai piedi ed innamorato dello sport più bello del mondo dal 1994. Devoto a Pete Maravich, ai San Antonio Spurs e alla pizza.