PACERS - George "Spero di tornare in questa stagione"

Il ritorno in campo di Paul Goerge, già in questa stagione, potrebbe non essere un'utopia (foto da: bleacherreport.com)
Il ritorno in campo di Paul Goerge, già in questa stagione, potrebbe non essere un’utopia (foto da: bleacherreport.com)

Sono ormai passati 6 mesi da quel 1° Agosto 2014 quando, nel corso di una partita di preparazione del Team USA in vista dei Mondiali di Spagna a Las Vegas, Paul George si procurò la frattura di tibia e perone della gamba destra. Per la stella dei Pacers, da allora, è iniziato un lungo percorso riabilitativo, finalizzato, chiaramente, al ritorno in campo. Se le prime diagnosi davano un tempo di recupero stimato intorno ai 9-12 mesi, con una stagione 2014-15, perciò, completamente da saltare, negli ultimi tempi si è diffuso un cauto ottimismo nell’ambiente, con Larry Bird, presidente della franchigia dell’Indiana, ad ipotizzare un ritorno sul parquet del 24enne di Palmdale, California. Intervistato da ESPN, George si è detto piacevolmente sorpreso dalle parole del suo presidente, auspicando davvero che il suo ritorno in campo in questa stagione diventi realtà.

 

“Ho sempre parlato con Larry della situazione” – dice Paul – “Lui sottolinea sempre come io soffra a stare lontano dal campo. Per lui tornerò a Marzo? Idealmente, sarebbe fantastico. Ma sono ancora indietro poiché devo superare ancora vari step nel recupero. Però quello è il momento nel quale voglio tornare a giocare e spero di potermi allenare al 100% e per tutta la durata dell’allenamento, non solo per alcuni minuti”. Il #24 è conscio di avere meno del 50% di probabilità di tornare prima della fine di questa stagione, ma è stanco di restare a guardare: “Voglio tornare in campo e giocare. Questo è il mio lato competitivo. A questo punto, so che non è più un rischio e lavorerò sodo per renderlo possibile”.

 

Al riguardo si è espresso anche coach Vogel. In sostanza, Vogel ha smentito l’affermazione che George tornerà SICURAMENTE in campo in questa stagione; in realtà, il giocatore dovrebbe saltare il 2014-15, ma se se la sentirà di giocare, nessuno si opporrà. Lo stesso allenatore ha sottolineato come, dagli ultimi esami effettuati sulla gamba di George, risulti che l’osso è guarito quasi completamente.

Commenta
(Visited 17 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.