Pelicans, Jrue Holiday donerà in beneficenza lo stipendio che percepirà nella parte conclusiva della stagione NBA

Manca poco ormai alla ripartenza della regular season 2019/20 della NBA. La società statunitense (e non solo) viene continuamente scossa da due argomenti principali, vale a dire la pandemia da COVID-19, che ancora imperversa negli States e nella stessa Florida, dove si trovano le 22 franchigie, e i movimenti sociali scatenati dall’assassinio di George Floyd e riunitisi sotto l’hashtag #BlackLivesMatter.

Tra i personaggi dell’universo NBA che hanno deciso di fare qualcosa di concreto per aiutare i movimenti che si battono per la fine delle discriminazioni spicca nelle ultime ore la figura di Jrue Holiday. Il giocatore dei New Orleans Pelicans, che sarà regolarmente in campo nella Bolla di Orlando, ha infatti preso una decisione molto significativa, di concerto con la moglie Lauren.

I due hanno creato infatti un fondo a sostegno delle iniziative di cui sopra, aiutando direttamente le organizzazioni non profit e la comunità nera presente in città come New Orleans, Los Angeles, Compton ed Indianapolis. Non è tutto, poiché il fondo verrà indirizzato anche a favore di un’altra decina di comunità, impiegando non meno di 500 mila dollari nelle scuole ed università frequentate storicamente a grande maggioranza da ragazzi e ragazze di colore.

Il contributo iniziale verrà versato di tasca propria dai coniugi Holiday, con Jrue che ha intenzione di devolvere alla causa praticamente tutto lo stipendio che andrà a percepire nel periodo della ripresa della NBA. In base al cammino che avranno i New Orleans Pelicans, questa cifra potrebbe anche raggiungere la ragguardevole somma di 5.3 milioni di dollari.

Con tutto quello che sta succedendo, ho capito insieme a mia moglie che non stiamo contribuendo come avremmo voluto nell’aiutare la nostra comunità. In un certo senso, avrei dovuto fare questo passo molto prima. Meglio tardi che mai” – ha spiegato Jrue Holiday – “In questa fase della nostra vita abbiamo la possibilità di fare la differenza, avendo tempo e denaro per realizzare tutto questo. Essere in grado di donare i nostri soldi per aiutare ulteriormente questo movimento, per noi è fantastico“.

Commenta
(Visited 31 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.