Pelicans, Zion Williamson lascia la 'Bolla' per urgenti motivi familiari

Zion Williamson ha dovuto momentaneamente abbandonare la ‘Bolla di Orlando’, dove le squadre NBA stanno preparando la ripresa della stagione. A comunicarlo, nel tardo pomeriggio italiano di ieri, i New Orleans Pelicans con il seguente comunicato: “Zion Williamson ha lasciato Orlando questa mattina (ieri, ndr) per occuparsi di un problema medico urgente riguardante la famiglia. La sua intenzione è quella di riunirsi più in là alla squadra ad Orlando per la ripartenza della NBA“.

Supportiamo pienamente la decisione di Zion di lasciare il campus NBA per stare con la sua famiglia” – prosegue il comunicato della franchigia della Louisiana, riportando le parole di David Griffin, Vice Presidente Esecutivo delle Basketball Operations – “Oltre al grande rispetto per la famiglia Williamson, non abbiamo altro da aggiungere in questo momento“.

Con 3.5 partite da recuperare sui Memphis Grizzlies ed appena 8 sfide da giocare nella breve parentesi di regular season che comincerà a fine mese, i Pelicans si trovano nella scomoda posizione di non poter riavere in tempo la sua giovane star. Prima di riunirsi con i compagni, infatti, Zion dovrà sottoporsi di nuovo ai test; se negativi, il ragazzo dovrà passare quattro giorni di quarantena in isolamento completo, senza potersi chiaramente allenare. Solo al termine di questa procedura potrà tornare in campo.

Commenta
(Visited 42 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.