Philadelphia 76ers @ Miami Heat 128-108: Embiid torna e fa la differenza, 21 per Belinelli

PHILADELPHIA 76ERS @ MIAMI HEAT 128-108
(37-33, 63-64; 96-94)

I Philadelphia 76ers espugnano l’American Airlines Arena di Miami e ristabiliscono il fattore campo in una delle serie più avvincenti di questi playoff NBA. Ancora determinante la prova di Marco Belinelli, autore di 21 punti, tra i migliori della sua squadra. Gli ospiti ritrovano in quintetto Joel Embiid, che aveva già recuperato dall’infortunio al viso da qualche giorno e si era lamentato del suo scarso utilizzo. Il camerunense è il top scorer di serata, insieme a Goran Dragic.

La partita si dimostra subito equilibrata, tenore che manterrà per tre quarti. Simmons è un enigma per la difesa degli Heat, che hanno difficoltà a fermarlo in penetrazione. Così come quando passa come un coltello nel burro spezzando un raddoppio e appoggiando al tabellone il 42-38 in favore dei suoi. Miami è lì e con una prodezza di Dragic che subisce fallo sul recupero di Embiid e segna, impattando sul 43-43. La gara procede punto a punto, con Winslow in buona evidenza per la prontezza in entrambi le fasi di gioco: è sua la stoppata che infiamma il palazzetto ad inizio dell’ultimo quarto su Embiid pronto a schiacciare. Tuttavia, il centro – mascherato per l’occasione – gli restituisce il favore sul possesso successivo, bloccando un tiro dal pitturato. Nella fase centrale della frazione, Philadelphia allunga sul +9, che diventa +12 quando Embiid decide di piazzare una tripla senza ritmo (e senso) che in pratica chiude la contesa.

PHILADELPHIA 76ERS: Simmons 19 (12 reb), Embiid 23, Saric 21, Redick 10, Covington 11, Belinelli 21, Ilyasova 8, Johnson 4, Anderson 6, McConnell 5, Fultz.
MIAMI HEAT: J. Johnson 12, Dragic 23, Richardosn 14, T. Johnson 10, Whiteside 5, Olynyk 9, Winslow 19 (10 reb), Wade 8, Ellington 3, Adebayo 5, McGruder.

Commenta
(Visited 34 times, 1 visits today)

About The Author

Salvatore Malfitano Classe ’94, napoletano, studente di legge e giornalista. Collaboratore per Il Roma dal 2012 e per gianlucadimarzio.com, direttore di nba24.it e tuttobasket.net. Appassionato di calcio quanto di NBA. L'amore per il basket nasce e rimarrà sempre grazie a Paul Pierce. #StocktonToMalone